HomeBenessereNespola, il dolce frutto di giugno

Nespola, il dolce frutto di giugno

Il nespolo appartiene alla famiglia delle Rosacee ed è originario dell’Oriente.

Il suo frutto, la nespola, è ricco di acqua, fibre, minerali (fra cui potassio, calcio e magnesio), vitamine (soprattutto la C e la B), folati e acidi organici.

Proprio la ricchezza di minerali la rende particolarmente preziosa in questo periodo che precede l’estate per reintegrare i liquidi che si iniziano a perdere con il sudore.

Fra le diverse proprietà di questo prezioso frutto c’è anche quella di stimolare la diuresi, quindi il consumo regolare di questi frutti aiuta a ripulire le vie urinarie, a prevenire infezioni o calcoli e a drenare i tessuti e il sangue, favorendo l’espulsione degli acidi urici.

Non solo. La nespola è adatta anche in caso di febbre come antipiretico naturale, aiuta a decongestionare le vie biliari e il fegato e a contrastare i danni dei radicali liberi e dell’invecchiamento, responsabili dell’insorgere di molte malattie anche gravi, come i tumori.

Sotto stress il nostro organismo reagisce stimolando le ghiandole surrenali a produrre ormoni, prevalentemente cortisolo.
Questi ormoni, se in eccesso, determinano un aumento della ritenzione idrica, con possibile comparsa di cellulite e antiestetici cuscinetti adiposi.

Altre proprietà

Il consumo regolare di frutti come le nespole può aiutare a eliminare i liquidi in eccesso, aumentando la diuresi in maniera naturale, senza che si manifesti abbassamento della pressione arteriosa (come avviene con i diuretici di sintesi).

La ricchezza di fibre rende questo frutto anche un ottimo spezza fame poiché, mangiato fuori pasto, accompagnato da tanta acqua, aiuta a distendere le pareti dello stomaco, determinando una buona sensazione di sazietà.

Le nespole possono essere consumate al naturale o in macedonia con miele e limone (disinfettanti della flora batterica) e hanno un sapore dolce e fresco. Sono ottime anche con dello yogurt.

Insomma un frutto prezioso, un vero tesoro per il nostro organismo.

Must Read