martedì, Giugno 25, 2024
HomeBeautyAccessoriLa nuova frontiera degli accessori: sassi che diventano gemme da indossare

La nuova frontiera degli accessori: sassi che diventano gemme da indossare

Vi potrà sembrare strano conoscere e distinguere i più comuni sassi. C’è una vera e propria cultura intorno alle pietre da ornamento o meno che si sta incalando verso una nuova serie di accessori femminili. Non parliamo del valore di pietre come diamanti, zaffiri, rubini o smeraldi. Un nuovo mondo di “pietre” più comuni o dai nomi totalmente nuovi si sta affacciando nel settore orafo per creare gioielli davvero unici.

Le nuove pietre

Amazzonite, sugilite, charoite e sodalite. Sono questi i nomi di alcune pietre utilizzate dai principali marchi di gioielleria nel mondo. Tiffany, Dior, Van Cleef & Arpels, Vhernier o Bulgari avvicinano le loro creazioni alla natura attraverso l’inserimento di sempre nuove pietre all’interno delle loro creazioni. Tutti lavori inusuali che avvicinano il senso del gioiello sempre a qualcosa di estroso, di impatto visivo e che in certi casi riporti una valenza culturale e spirituale.

Pietre e marchi internazionali

Ed è cosi che Tiffany ha inserito una piccola sfera di amazzonite nella linea HardWear, dedicata alle donne di New York.

Bulgari ha voluto puntare sul blu inserendo una sugilite in un anello multidita. Pietra, in versione violetta, usata anche da Dior per un quadrante di un orologio D de Dior, oltre che da Van Cleef & Arpels e da Vhernier.

Chaumet punta forte sull’adularia, nota anche come pietra di luna, pietra lavica indicata come guida per i viaggi interiori.

La lavorazione e i costi

Il senso si avvicinare l’alta arte della gioielleria alle pietre è legata da un processo molto simile. La ricerca della pietra, i trattamenti, la lavorazione si avvicina ai criteri di trattamento usate per i diamanti.

Un’azienda che si discosta da questo processo è l’azienda Charlie de Viel Castel che da qualche anno ha deciso di investire nei comuni ciottoli di mare. Un processo di lavorazione con l’inserimento di gemme e diamanti sono la vera proposizione dell’arte di fusione tra sassi e gioielli. Nasce così la Cvc Stonese le sue creazioni sono spesso sold out negli e-store più celebri.

Must Read