HomeRubrichePsicheL'attesa prima della vita, il dialogo segreto tra mamma e feto

L’attesa prima della vita, il dialogo segreto tra mamma e feto

Aspiranti mamme, ad un passo del miracolo della vita.

Pance di ogni forma, volti stanchi, carezze amorevoli sulla sottile barriera che separa dal feto.

Ognuno racconta una storia, fatta di gravidanze attese, faticose, non volute è accettate con fatica, timori, gioia che non trova le parole.

Una sensazione comune che serpeggia tra volto e mano irrequieta, tradisce un’apparente serenità.

Una sala d’attesa che freme

Tutte quei mondi sommersi rendono l’atmosfera “frizzante” al punto di caricare ogni sedia occupata come una fonte di energia che non si disperde.

L’attesa, quella dimensione in bilico tra speranza ed inquietudine.

Una parola lasciata in sospeso che preme per essere espressa; i piedi che non si appoggiano al suolo per non tradire una stabilità così distante.

Sala d’attesa, battiti raddoppiati rispetto ai cuori che la occupano. Ed intanto sei MAMMA, nel volto, nell’incertezza, in quella feroce solitudine che condividi con qualcuno che ancora non ha un volto.

Senti un cognome familiare che annuncia il turno, tra un po’ ascolterai il suo cuore e il tuo si sintonizzerà, irrimediabilmente con i suoi battiti.

Parole nel silenzio

Un dialogo segreto la cui memoria sarà custodita nel tempo. I giorni diventano mesi e le ore granelli di sabbia negli occhi.

Ogni battito, un istante che ci avvicina all’incontro.

Nel frattempo una vita che scalcia, preme, conquista il suo angolo di mondo.

Una pagina bianca che attende di essere riempita, riscritta, scarabocchiata, ricamata di sogni e speranze.

Must Read