HomeIn EvidenzaSprout, la matita ecologica che diventa una piantina

Sprout, la matita ecologica che diventa una piantina

Grin ci stupisce con la natura che “implode” in un semplice lapis. Sprout è la prima matita al mondo che germoglia per dare vita ad una pianta.

Il termine sprout indica, appunto germoglio e rende, perfettamente l’idea del potenziale di cui è dotata la matita.

Realizzata in legno di betulla, prevede, nella sua estremità, una sorta di capsula biodegradabile al cui interno sono custoditi dei semini; questi germinano se entrano in contatto con l’acqua.

Quando sembra al capolinea, sprout vi stupisce con la vita

Una matita che non è più utilizzabile diviene rifiuto o un”fantsma” in fondo al cassetto di una scrivania. Sprout, quando sembra essere al termine della sua “esistenza”, inizia a vivere. Nella sua versione “mozzicone” può essere piantata in un vaso.

Esposta alla giusta luce solare e irrorata con cura, in poche settimane, diventerà una piantina.

Ad ogni sprout la sua piantina

Sono previste svariate alternative; tutte piante aromatiche, da orto e fiori.

E’, inoltre, possibile personalizzare la matita con incisioni a laser per un gradito regalo o come gadget aziendali.

Sprout pencil può contenere diverse tipologie di semi; i più “tradizionali” sono quelli di Basilico, Chia, Coriandolo, Girasole, Garofano, Margherita, Non ti scordar di me, Pomodoro ciliegia, Salvia e Timo.

Un colore per ogni seme

Il roboante successo del prodotto ha invogliato la Gren nel rivedere l’estetica delle matite che, attualmente, si presentano in 8 tinte differenti, ognuna corrispondente al suo seme:

  • ARANCIONE – Salvia 
  • BLU – NonTiScordarDiMe
  • GIALLO – Margherita
  • MARRONE – Coriandolo
  • ROSSO – Garofano
  • ROSA – Timo
  • VERDE – Basilico
  • VIOLA – Chia

A scopo decorativo o come promemoria, la matita può restare nel vasetto anche in seguito alla germinazione della sua capsula biodegradabile.

Scrivere i nostri pensieri sul un foglio ed immaginare che un’idea sia il germoglio di progetto che cresce con poche gocce d’acqua e del buon terriccio

Must Read