venerdì, Luglio 19, 2024
HomeIn EvidenzaIl parmigiano reggiano baratta la cittadinanza italiana per quella francese

Il parmigiano reggiano baratta la cittadinanza italiana per quella francese

Il nostro amato parmigiano reggiano avrà la “erre moscia” e nulla di più scontato, la torre Eiffel stampata sulla sua scorza.

I francesi di Lactalis puntano la loro bandiera su un territorio orgogliosamente italiano.

La Nuova Castelli, il più noto distributore italiano di parmigiano reggiano perde la cittadinanza italiana e rinuncia, così, a uno dei vanti culinari del nostro Paese.

Adieu parmigiano reggiano

Il colosso francese può esibire un accordo per l’acquisizione dell’intero capitale di Nuova Castelli, l’80% del quale era detenuto dal fondo inglese Chartherhouse Capital Partner.

Un affare decisamente “gustoso” che la Lactalis intende sottolineare dichiarando che l’operazione:

“rafforza la sua leadership nella distribuzione dei formaggi italiani DOP sui mercati internazionali, dove è già protagonista con una presenza commerciale e distributiva in oltre 140 paesi”.

L’azienda francese consolida la sua posizione in Italia con una realtà di oltre 5.500 collaboratori e 29 siti di produzione.

L’acquisizione è soggetta alle approvazioni delle competenti Autorità regolamentari.

Pochi ingredienti per un formaggio che non ammette competizioni

Preparazione parmigiano

Nello specifico, rinunciamo ad un prodotto di un’eccellenza indiscutibile.

Pochi e semplici ingredienti per una delizia del palato, protagonista delle nostre tavole da sempre.

Latte crudo, caglio, sale, strategicamente dosati, per dar vita al formaggio italiano per eccellenza.

Definito “re” dei formaggi, dalle proprietà uniche, sia dal punto di vista nutrizionale che organolettiche.

Non resta che rassegnarci o sperare in un lontano ritorno del figliuol prodigo.

Nel frattempo, salutiamolo con una ricetta in cui lui è il protagonista assoluto.

Muffin agli spinaci e parmigiano reggiano

Ingredienti

  • 250 g farina
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato
  • 75 g Parmigiano Reggiano
  • 100 g spinaci, cotti, raffreddati e tritati
  • 1 uovo
  • 240 ml latte
  • 90 ml olio vegetale

Preparazione

Grattugiare il Parmigiano Reggiano e metterlo da parte

Preriscaldare il forno statico a 190°C con forno ventilato.

Preparare otto pirottini di carta in uno stampo da muffin.

Setacciare la farina, il sale e il lievito in una grossa terrina.

Sempre mescolando, aggiungere lo zucchero, circa due terzi del Parmigiano e gli spinaci.

In una scodella capiente, sbattere l’uovo con il latte e l’olio.

Versare il liquido sul composto di ingredienti secchi. Con l’ausilio di un cucchiaio, mescolare fino a rendere il composto omogeneo senza eccedere nel montare. L’impasto deve, comunque, rimanere un po’ grumoso, ma senza tracce di farina.

Versare l’impasto negli stampini per muffin e spolverare la superficie con il parmigiano restante. Cuocere per 20-25 minuti fino a quando i muffin non saranno ben dorati e gonfi. Servire tiepidi.

Bon appétit …

Must Read