MSC
Home In Evidenza Il glamping: la nuova frontiera delle vacanze all'aria aperta

Il glamping: la nuova frontiera delle vacanze all’aria aperta

La tendenza del glamping arriva dal Nord-Europa e dall’America, dove i viaggiatori cercano il contatto diretto con la natura, ma anche il comfort di un hotel, e si sta diffondendo velocemente anche in Italia.
Questa parola nasce dalla fusione di ‘Camping’ e ‘Glamour’ ed è la nuova frontiera delle vacanze all’aria aperta.

Il Glamping offre la libertà del campeggio, ma la comodità ed il benessere della casa, è infatti una nuova modalità di alloggio a metà strada tra il green ed il luxury.

Questo nuovo tipo di vacanza che si potrebbe definire un lusso ecosostenibile, unisce due diversi modi di intendere la vacanza, due modi che sono completamente all’opposto tra di loro. E forse è proprio questa l’enorme particolarità di questa nuova tendenza.

Le differenze tra camping e glamping sono sostanziali.

Il primo consiste nell’alloggiare e dormire in mezzo alla natura a prescindere dal tipo di tenda.

Alcune possono essere basiche, altre più complete e tecniche, ma la costante è che nei camping ci si porta la propria tenda, si monta e si condividono i servizi e gli spazi con le altre persone.

Di solito il costo per notte è ridotto, per questo è una modalità di alloggio molto amata dai giovani, ma anche da chi ha voglia di fare un’esperienza diversa, a stretto contatto con la natura.

Chi sceglie di dormire in tenda desidera privarsi di tutte le comodità per mettersi un pò alla prova e cercare in piccola parte di ritornare ad uno stato primordiale.

Il glamping invece ha solitamente tende già allestite, arredate con mobili di design e spesso pezzi unici realizzati da artigiani.
Le tende sono spaziose ed hanno tutte le comodità di una camera d’albergo: letti, lenzuola, armadi. In molte viene data la possibilità a chi le occupa di avere un bagno privato che viene collocato all’interno della tenda stessa.

Si può fare glamping in tutte le stagioni in quanto molte tende hanno anche il riscaldamento interno e queste piccole abitazioni sono immerse quasi sempre in scenari naturalistici spettacolari.

La differenza col camping

Cambiano proprio i presupposti quindi rispetto al camping, poichè chi sceglie questo tipo di vacanza ha voglia di visitare posti esclusivi, quasi fiabeschi, non rinunciando alla comodità e nemmeno al lusso.
Il prezzo delle tende per notte può essere anche molto elevato, fino ad arrivare a più di 1000 dollari per notte.
Seppur simili per certi versi, il glamping e il camping sono in realtà molto diversi e si rivolgono a tipologie di turisti opposte tra loro.

Chi sceglie il camping per lo più cerca un tipo di vacanza low cost, al contrario l’opzione glamping è scelta dagli amanti del lusso, da chi certamente non bada a spese.

Glamping in Italia

Uno dei primi glamping nati in Italia è il Canonici di San Marco vicino Venezia, ma ne sono nati tantissimi nel corso degli anni in tutte le regioni.

Altri che si sono sviluppati nel corso degli anni e stanno acquisendo una certa popolarità sono il Giardino dei Semplici a Manta, in provincia di Cuneo. Questo glamping ha delle splendide case sull’albero estremamente romantiche, in cui trascorrere un week end lontano dal caos e dallo stress.

Un’altra struttura da non perdere è il Glamping Orlando in Chianti, situato in una delle zone più belle della Toscana. La sua particolarità è che mette a disposizione diversi tipi di alloggi tra cui cottage, lodge tent, airlodge con tende a due piani e persino una tenda/roulotte di ultima generazione.

Un altro glamping bellissimo è il Villaggio Tiliguerta, che ha vinto il premio di miglior Glamping italiano. Si trova in Sardegna a Muravera ed offre la possibilità di alloggiare in bungalow e case mobili, basic e di lusso. Questo villaggio è immerso nella macchia mediterranea ed offre degli scenari mozzafiato.

C’è proprio da dire quindi che questo tipo di vacanza fa glamour.
Godersi tutte le comodità nel bel mezzo della natura è senza dubbio il sogno di molti, ma anche guardare un cielo stellato, a piedi scalzi, solo con uno zaino sulle spalle, ha qualcosa di incredibilmente magico.
E forse l’emozione che può dare l’esperienza fatta in un camping è imbattibile.

Must Read

I copriletto che trasformano i sogni dei vostri bimbi in realtà

Quando un bambino va a dormire sogna di essere un astronauta, un supereroe o una ballerina. Niente è impossibile nel sogno ma...

La casa in legno, da Leonardo da Vinci ai nostri Dì..

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Correva l'anno 1494 quando Leonardo da Vinci  progettò una casa mobile per il parco della duchessa...

Ad ogni sposa la sua acconciatura: tutte le tendenze del 2019

Lunghi, corti, raccolti o sciolti poco importa: l’acconciatura scelta nel giorno del matrimonio deve rappresentare la personalità della sposa.  Le acconciature...

Rinviata la vendita del Samsung Galaxy Fold: ecco i problemi del telefono che si piega

Doveva essere l'anno dell'assoluta novità nel campo della telefonia. Il Samsung Galaxy Fold, il telefono cellulare di nuova generazione che ha la...

Winnie the Pooh, zone d’ombra oltre i colori pastello

Ogni zona di luce accecante teme le tenebre. Il candore dai colori pastello di Winnie-the-Pooh  è tratteggiato da cornici di dolore che...