lunedì, Giugno 17, 2024
HomeFood e DrinkFood delivery: crescono gli ordini digitali in Italia

Food delivery: crescono gli ordini digitali in Italia

I servizi online di consegna pasti a domicilio, oltre a colorare le strade della nostra penisola, crescono costantemente in termini di fatturato.
Basta solo chiedere, con un click sull’app o sul sito, e ogni desiderio calorico viene esaudito: dal sushi all’hamburger, pizza, ma anche piatti tipici come la lasagna o una carbonara.
Just Eat è l’azienda leader dell’online food delivery, questo servizio è oggi attivo in 15 paesi nel mondo e in Italia ci sono 4.800 ristoranti affiliati, oltre 400 comuni serviti in 19 regioni e un incremento di clienti nell’ultimo anno pari al 200%.
Secondo le statistiche effettuate la maggior parte dei consumatori del digital food delivery prediligono ordinare cibo nella propria pausa pranzo al lavoro, ma anche la cena recapitata direttamente a casa sta diventando sempre più un’abitudine.

Che cosa amano ordinare gli italiani?

Il cibo più ordinato è il sushi, al secondo posto la gastronomia nostrana e al terzo la cucina healthy, sempre più ricercata soprattutto a pranzo.
Questa mania di ordinare cibo tramite app e riceverlo comodamente a casa o sul proprio posto di lavoro è scaturita da tanti fattori.
In primis i tempi di consegna affidabili, seguono la varietà di cucine disponibili, la possibilità di usufruire di sconti e offerte, la rapidità della consegna e la possibilità di pagare con i buoni pasto.

Le app come Just Eat oppure le altre famosissime che stanno prendendo sempre più piega funzionano in modo semplicissimo.
Basta scaricare la app sul proprio smartphone, inserire il proprio indirizzo, scoprire i ristoranti aderenti all’iniziativa più vicini, guardare il menù e ordinare con un click.
Quello del food delivery è un fenomeno che piace principalmente ai giovani di una età compresa tra i 25 ed i 34 anni. Questo lascia prevedere che il fenomeno in futuro non potrà che crescere.

Andare a mangiare fuori dovrà essere un’ esperienza che davvero vale il costo che si paga. I giovani preferiscono le App per ordinare cibo, considerando anche che le loro disponibilità economiche sono inferiori rispetto alle generazioni precedenti.

Con lo sviluppo di questo servizio sta cambiando anche il modo di intendere e di fare la ristorazione. Sono tante le aziende che hanno coniugato il tradizionale servizio di trasporto con le più moderne tecnologie digitali. Piattaforme web per gestire gli ordini dei clienti (immessi tramite app) e le consegne affidate non a corrieri dipendenti ma a collaboratori a prestazione. Un modello di business che funziona grazie ai costi contenuti per gli utenti finali.

Alla luce di questi dati siamo sicuri che potranno tirare un sospiro di sollievo tutte quelle persone che non sanno cucinare, che non hanno tempo di farlo o che desiderano organizzare una cena in compagnia senza il minimo sforzo. Il che non ci sembra poco!

Must Read