HomeFood e DrinkGelato Molecolare: la nuova frontiera dell'ice cream impazza in Italia

Gelato Molecolare: la nuova frontiera dell’ice cream impazza in Italia

Il gelato molecolare, o gelato all’azoto liquido, è l’ultima tendenza gastronomica e sarà il must have dell’estate 2019.

Molto conosciuto all’estero e arrivato anche in Italia dopo che a Milano, Starbucks, ha introdotto nel menù il gelato molecolare affogato e il gelato all’azoto liquido. Oggi il gelato molecolare è entrato ufficialmente a far parte della nostra cucina e promette di soddisfare in modo genuino i palati di grandi e piccini, con meno grassi, meno calorie e più naturale di quello classico.

Gli inventori del gelato all’azoto

Il gelato molecolare è stato concepito da due italiani, la ricetta è frutto di anni di studi ed esperimenti culinari condotti a quattro mani da Davide Cassi, fisico esperto di cucina molecolare, ed Ettore Bocchia, famoso chef.

Una delle caratteristiche di questo gelato è quella che è molto scenografico perché quando lo si prepara compare nell’aria una nuvola di fumo che si ottiene grazie all’ aggiunta dell’azoto liquido. Non lasciatevi impressionare dal nome dell’elemento chimico: è un gas totalmente innocuo per l’organismo umano  è presente in natura a temperature bassissime, -196° C per la precisione.

Sfruttando questo super potere raffreddante, si può rendere gelato qualunque cibo. Basta prendere dello yogurt, succo di frutta o della polpa di frutta, o della crema di cioccolato, ma anche vino, birra ( tutto si può trasformare in gelato molecolare) e amalgamarvi un getto di azoto.

Le differenze

La differenza con il gelato classico è poca; quello molecolare è meno freddo, meno dolce, più cremoso e l’azoto ha la caratteristica di rendere tutti i sapori molto più intensi rendendo il gelato ancora più gustoso.  Inoltre il gelato molecolare è privo di conservanti ed essendo poi realizzato con l’azoto liquido, diventa  anti spreco perché non è obbligatorio prepararne grandi quantità alla volta, ma basta produrre quello che serve senza esagerare.

Produrre un gelato molecolare è un po’ più costoso rispetto al classico ma ci sono dei vantaggi da tenere in considerazione. Come abbiamo già detto si può preparare in piccole quantità senza sprechi. Inoltre si può realizzare ovunque e in pochi minuti, con un risparmio di acqua ed energia elettrica, provocando una scenografica nuvola di fumo, dovuta al ritorno allo stato gassoso dell’azoto a temperatura ambiente.

Must Read