venerdì, Marzo 1, 2024
HomeBenessereVitamina A, perché fa bene e come introdurla con l’alimentazione

Vitamina A, perché fa bene e come introdurla con l’alimentazione

Tra i tanti nutrienti di cui ha bisogno il nostro organismo per vivere bene e difendersi dagli attacchi esterni dei patogeni ci sono le vitamine ed in particolare la A, essenziale per sostenere alcune precise funzioni come la vista, lo sviluppo dei tessuti, l’integrità di cute e mucose, la crescita in generale oltre che regolare il funzionamento delle difese immunitarie.

Il fabbisogno raccomandato è pari a 700 µg di retinolo equivalenti (RE) al giorno per gli uomini e di 600 µg al giorno per le donne. Quantità non difficili da raggiungere se si segue un’adeguata dieta ricca di frutta e verdura. Basta pensare che solo tre carote conferiscono una quantità di vitamina A oltre la soglia necessaria.

Ma come individuare i cibi che ne sono ricchi? In generale il colore arancione delle verdure è un buon indicatore. Anche la zucca, infatti, ne è ricca sotto forma di beta-carotene e patate americane. Ma ci sono anche altri alimenti come il latte, le uova, il mais e le verdure a foglie verdi che sono ottimi “rifornimenti” di questo nutriente. Si associano, inoltre, le bacche di goji, piccoli frutti rossi che si stanno facendo apprezzare negli ultimi tempi per le loro qualità nutritive.

Proprio le bacche di goji sono, infatti, ricche di vitamina A e dunque essenziali per sostenere la salute degli occhi. Gli studi clinici non sono stati del tutto completati a riguardo ma alcuni suggeriscono che queste piccole bacche potrebbero contribuire a proteggerci dalle malattie degenerative della vista. Un motivo in più per inserirle nella dieta quotidiana. Ma come?

Aggiungendole ai cereali o alla granola per la colazione, anche in abbinamento a cioccolata e frutta secca oleosa, oppure mettendole in infusione in acqua calda per ottenere una deliziosa tisana priva di caffeina o come ingredienti colorati e saporiti per preparare diverse ricette come dei golosi biscotti. Quali scegliere? Le bacche di goji essiccate sono quelle proposte dallo store online di CiboCrudo. Si tratta di un vero prodotto di eccellenza, della varietà Lycium barbarum, ovvero quella con il maggior quantitativo di proprietà organolettiche.

Inoltre, sono certificate da agricoltura biologica, provenienti dagli altipiani innevati del Tibet. Qui le bacche vengono raccolte a mano, messe ad essiccare al sole per circa una settimana, lasciando così intatta la ricchezza nutrizionale. Non vengono, infatti, usati zuccheri aggiunti, olio, additivi, conservanti o coloranti. Ecco che le bacche si presentano morbide e dal sapore dolce, vegan, naturalmente prive di glutine e raw perché lavorate a temperature inferiori ai 42 gradi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read