lunedì, Giugno 17, 2024
HomeWeb TVVannacci "Vorrei Europa più identitaria. Censura?A opera di minoranze"

Vannacci “Vorrei Europa più identitaria. Censura?A opera di minoranze”


ROMA (ITALPRESS) – “Vorrei un’Europa più sovrana, più sicura e più identitaria perché l’identità dei popoli esiste e non la si può distruggere. La vorrei anche più prospera e più ricca – quindi dovremmo riscrivere questo Green Deal – e la vorrei più libera”, un luogo “dove non si cerca di imbavagliare la gente al fine di non farla esprimere, dove le minoranze non prevaricano le maggioranze e impediscono loro di poter manifestare liberamente il
proprio pensiero. E la vorrei anche più meritocratica: vorrei che il sogno americano fosse invece il sogno italiano o il sogno europeo, dove un giovane che si basa sulla propria capacità e merito possa assurgere ai più alti livelli di realizzazione” e non debba “più contare sulle caste e sulle lobby”. È il pensiero del generale Roberto Vannacci, candidato per la Lega e intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano – Elezioni Europee 2024” dell’agenzia Italpress. “Credo nei valori dell’identità che ci fa italiani, abbiamo delle caratteristiche peculiari alle quali non possiamo rinunciare: siamo invidiati in tutto il mondo e
dobbiamo valorizzare il know-how del nostro territorio e del nostro popolo”, ha sottolineato Vannacci.
xi2/mgg/mrv

Must Read