MSC
HomeTrendTecnologiaSpotify pronta a lanciare due vantaggiose novità per gli utenti

Spotify pronta a lanciare due vantaggiose novità per gli utenti

Niente di ufficiale ma sono diversi gli indizi che riguardano due grandi novità di prossima introduzione su Spotify. Si tratta della modalità Sleep Timer e della formula Premium Duo. Ma andiamo ad analizzare queste due novità nel concreto

Sleep Timer

La prima delle due novità riguarda l’esigenza di molti utenti di poter impostare un timer per lo spegnimento dell’App. Bloccare automaticamente la riproduzione dei brani è utile specialmente quando si utilizza l’ascolto di musica prima di addormentarsi.

L’arrivo improvviso del sonno non ci consente di spegnere l’app ed ecco che la musica continua per ore a suonare senza interruzione. Stando ad un’immagine apparsa su Twitter, i programmatori Spotify hanno impostato un timer che bloccherà la riproduzione dopo un tot di tempo che va dai 15 minuti fino ad un’ora.

Non ci sono indicazioni ufficiali sul rilascio di questa novità in casa Spotify ma gli esperti affermano che a breve verranno lanciati dei test per device Android.

Spotify Premium Duo

La seconda novità strizza l’occhio alle tasche degli utenti che potranno accedere ad una nuova forma di abbonamento. Il nuovo piano prevederà un abbonamento Premium al costo di 12,49 euro utilizzabile da due account separati. Al posto del costo attuale di 9,99 euro ora gli utenti potranno dividere la tariffa della sottoscrizione risparmiando quasi 4 euro mensili. Premium Duo non prevede alcun annuncio pubblicitario. Le playlist possono essere condivise ma anche ascoltate separatamente da entrambi gli utenti, e non ci sono limiti durante lo scorrimento delle tracce.

Su questa novità ci sono più certezze in quanto il colosso dello streaming musicale sta già testando in diversi Paesi: Colombia, Cile, Danimarca, Irlanda e Polonia. Per il momento non ci sono conferme per una possibile estensione del nuovo piano ad altri mercati ma le possibilità di dividere l’abbonamento Premium anche in Italia hanno una quotazione molto alta.

Must Read