MSC
Home Trend Breaking News Lo strano caso della cattedrale di Bui Chu: patrimonio del Vietnam che...

Lo strano caso della cattedrale di Bui Chu: patrimonio del Vietnam che verrà demolito

Nel nord del Vietnam si trova la Cattedrale di Bui Chu, costruita 135 anni fa. La meraviglia architettonica è ora in fase di demolizione, nonostante un’ondata di proteste da parte di architetti e specialisti del patrimonio culturale. La storica chiesa, che è in gran parte descritta come il luogo di nascita del cattolicesimo in Vietnam, sarà sostituita da una moderna replica, il cui completamento è previsto per i primi di agosto.

Il caso internazionale

La diocesi cattolica di Bui Chu ha fatto progetti di demolizione già l’anno scorso. L’organizzazione ha sostenuto che le condizioni fatiscenti dell’edificio rappresentavano un rischio per i parrocchiani e che sarebbe stato più costoso fare delle riparazioni piuttosto che costruire un nuovo stabile che potesse contenere anche più persone. Da allora i parrocchiani hanno dato vita ad una raccolta fondi per la ricostruzione.

Martin Rama, un economista uruguaiano della Banca Mondiale che vive ad Hanoi, ha fatto progetti quest’anno per proteggere la centenaria cattedrale. Ha incontrato i leader della diocesi e ha proposto che la ricostruzione avvenga su un terreno vicino alla proprietà della cattedrale di Bui Chu. In questo modo la chiesa sarebbe stata in grado di espandersi e di creare più spazio per entrambi gli edifici. Per quanto riguarda la demolizione, Rama si è espresso al New York Times: “Ciò equivarrebbe a una perdita irrimediabile di patrimonio per il Vietnam, per il mondo e per la stessa Chiesa cattolica. In effetti, l’antica cattedrale di Bui Chu incarna una sorprendente intersezione di cultura, storia e architettura”.

Il caso giunto sul magazine newyorkese ha avuto un grande riscontro diventando un vero e proprio caso internazionale.

Nguyen Hanh Nguyen, professore all’Università di architettura di Ho Chi Minh, ha lavorato anche per salvare la chiesa dalla demolizione. Nguyen ha firmato una petizione al governo di Hanoi insieme ad altri 25 architetti per annullare la demolizione. Ha anche sostenuto che il progetto della cattedrale, che fondeva elementi di architettura europea e vietnamita, era unico e diverso da qualsiasi altra chiesa del Vietnam. L’edificio stesso si estende per 78 metri di lunghezza, 22 metri di larghezza e 15 metri di altezza con due torri alte 35 metri. “La chiesa di Bui Chu è il luogo di nascita del cattolicesimo vietnamita”, ha detto Nguyen. “Dovrebbe essere riconosciuta come patrimonio culturale e conservata nel suo stato originale”.

Anche se i tentativi di Nguyen e Rama di salvare la chiesa sono falliti a causa della demolizione in corso, Rama sta lavorando con un cartografo per mappare tutte le chiese delle province di Nam Dinh e Nin Binh per proteggerle da eventuali piani imminenti di distruzione del patrimonio. Secondo il Latin American Herald Tribune, Rama spera anche che la demolizione di Bui Chu aumenti la consapevolezza del ricco patrimonio architettonico del Paese. “Se le autorità vedono che c’è preoccupazione a livello internazionale, potrebbero pensare a una legge sul patrimonio”, ha detto alla pubblicazione. “Ci sono circa un centinaio di chiese che potrebbero essere in lista e si potrebbero fare circuiti turistici che darebbero reddito. Bui Chu potrebbe diventare una specie di martire”.

La battaglia per evitare la totale distruzione della cattedrale sembra solo all’inizio!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Bonus partite Iva, Crimi “Ho deferito deputato Rizzone a probiviri”

ROMA (ITALPRESS) – “In relazione alla vicenda del bonus da 600 euro, destinato a partite IVA, lavoratori autonomi e professionisti, ho deferito il deputato...

Vacanze Post-Covid: arriva la serie Tv all’insegna della natura

Una delle domande più ricorrenti nel drammatico periodo di lockdown era: ma quest’estate riusciremo ad andare in vacanza? Le spiagge erano inaccessibili,...

Paltrinieri da urlo al Sette Colli, nuovo record europeo nei 1500sl

ROMA (ITALPRESS) – Gregorio Paltrinieri nella storia al Trofeo Sette Colli di Roma. Il nuotatore azzurro al termine di una gara sublime nei 1500...

Perchè si parla alle piante, un linguaggio segreto che in pochi conoscono

Si parla alle piante perchè pensiamo possano comprenderci e che imparino a sorriderci sbocciando. Sono pochi i fiori o gli alberi che,...

Rossi “In Austria pista difficile, spero gara asciutta”

SPIELBERG (AUSTRIA) (ITALPRESS) – “Questa pista non va bene per la Yamaha, la velocità di punta non è un nostro punto di forza. Come...

Dj morta, proseguono nel Messinese le ricerche del piccolo Gioele

MESSINA (ITALPRESS) – Proseguono le ricerche del piccolo Gioele, il bimbo di 4 anni, figlio di Viviana Parisi, la dj di origini torinesi trovata...

A luglio deflazione per il terzo mese di fila

ROMA (ITALPRESS) – Italia ancora in deflazione. A luglio terzo mese di fila con il segno meno, non accadeva dal 2016. Secondo quanto rende...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...