MSC
Home Trend Il Principe Filippo di Edimburgo

Il Principe Filippo di Edimburgo

A cura della Dott.ssa Anna Carla Chiaro

Il Principe Filippo di Edimburgo, Philip Mountbatten duca di Edimburgo nato a Corfù il 10 Giugno 1921 sotto il titolo di Principe Filippo di Grecia e Danimarca, è stato il marito della Regina Elisabetta II, sposati dal 20 Novembre 1947 e ha avuto quattro figli: Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo. Prima del matrimonio rinunciò ai propri titoli greci, fu accolto nella Chiesa d’Inghilterra ed ebbe il cognome Mountbatten. Dopo il matrimonio ottenne il trattamento di “Altezza reale”, il titolo di Duca di EdimburgoConte di Merioneth e barone Greenwich. Come consorte della Regina l’ha accompagnata nei suoi viaggi ufficiali nel Commonwealth e nel mondo. È stato il più longevo consorte di un monarca britannico, con 73 anni e 71 giorni di matrimonio. Filippo è stato anche un noto sportivo e patrono di una serie di organizzazioni.

BIOGRAFIA 

I primi anni 

Nato il 10 Giugno 1921 presso Villa Mon Repos sull’isola di Corfù (Grecia), è unico figlio maschio e quinto nato del Principe Andrea di Grecia e della Principessa Alice di Battenberg. Fu battezzato con rito ortodosso nella chiesa di San Giorgio.


Il 22 Settembre 1922 lo zio di Filippo, il re Costantino I di Grecia, fu costretto ad abdicare e il principe Andrea fu arrestato dal governo militare. Ma nel Dicembre di quell’anno il tribunale rivoluzionario decise di bandirlo dal suolo greco, così la famiglia si trasferì in Francia.

Istruzione

Filippocrebbe in Francia e nel 1928 fu inviato nel Regno Unito per frequentare la Cheam School vivendo con la nonna Vittoria Alberta d’Assia a Kensigton Palace. Successivamente la madre di Filippo fu ricoverata in una casa di cura perchè le fu diagnosticata la schizofrenia. Nel 1933 Filippo fu inviato alla Schule Schloss Salem in Germania. Nel 1937 sua sorella Cecilia, suo cognato e due suoi nipotini morirono in un incidente aereo e nel 1938 morì lo zio a causa di un cancro alle ossa.

Servizio in marina 

Nel 1939 Filippo entrò nella Royal Navy, diplomandosi l’anno successivo al Britannia Royal Naval College di Darthmouth. Nel 1940 trascorse quattro mesi sulla nave da battaglia HMS Ramillies. Dopo un imbarco di due mesi sulla HMS Kent, sulla HMS Shropshire e in Ceylon ( Sri Lanka), fu trasferito dall’oceano Indiano alla nave da battaglia HMS Valiant nel Mediterraneo. Venne coinvolto nella battaglia di Creta. A soli 21 anni venne promosso tenente e divenne primo tenente della HMS Wallace. Nel 1946 Filippo fece ritorno nel Regno Unito sulla HMS Whelp e fu nominato istruttore presso la HMS Royal Arthur.

Matrimonio

Il 22 Luglio 1939 Louis Mountbatten organizzò la visita di Giorgio VI e della regina consorte Elisabetta al Dartmouth Royal Naval College, invitando anche i due giovani: Filippo ed Elisabetta II. La regina Elisabetta II, la quale era la cugina di terzo grado del principe Filippo, se ne innamorò e d’allora iniziò uno scambio di lettere. Nell’estate del 1946 Filippo decise di chiedere la mano della regina al re Giorgio, il quale accettò. Il fidanzamento fu pubblicato nel 1947; Filippo rinunciò ai suoi titoli regali greci. La coppia si sposò il 20 Novembre 1947 e il matrimonio si celebrò nell’abbazia di Westminster.; la cerimonia fu trasmessa dalla BBC. Dopo il matrimonio gli sposi presero residenza a Clarance House. I loro primi due figli furono Carlo (14 Novembre 1948) e Anna (15 Agosto 1950). Filippo proseguì la sua carriera militare e nel 1952 fu promosso a comandante.

La casata reale

L’ascesa di Elisabetta II al trono, con l’incoronazione del 1953, portò a galla la questione del nome da affidare alla casata regnante nel Regno Unito. La regina Mary di Teck, nonna paterna di Elisabetta II, fece sapere attarverso il primo ministro Churchill che la casata regnante avrebbe dovuto mantenere il nome di Windsor. Solo nel 1955 dopo, dopo la morte della regina Mary, fu emesso un decreto che prevedeva la possibilità di usare il cognome Mountbatten-Windsor.

Incarichi e ruoli come consorte

 In qualità di consorte della regina Elisabetta II, a Filippo fu richiesto di aiutare la moglie nei suoi obblighi di sovrana: accompagnandola alle cerimonie, alle cene di Stato e nei viaggi all’estero. Rinunciò alla propria carriera in marina quando nel 1953 gli fu conferito il grado di ammiraglio di flotta. Tra il 1953 e il 1957 Filippo viaggiò attorno al mondo con la nave HMY Britannia e nel 1956 inaugurò le Olimpiadi estive di Melbourne. Al ritorno dal viaggio, la regina proclamò Filippo Principe del Regno Unito. Nel 1960, il principe Filippo prese parte al National Eisteddfod indossando una lunga tunica verde e venne iniziato al rito bardico dall’arcidruido del Galles, Edgar Phillips.

Nel 1961 divenne presidente del WWF per il Regno Unito. 

All’inizio del 1981 Filippo scrisse una lettera a suo figlio Carlo, consigliandogli di sposare Diana Spencer e di rompere la relazione con Camilla Parker-Bowles. Sotto pressione anche della madre, Carlo decise di sposare Diana ma nel 1992 il matrimonio iniziò a incrinarsi. Il principe Filippo scrisse a Diana chiedendole scusa da parte del figlio Carlo; Diana accettò le scuse ma i due divorziarono successivamente. Un anno dopo il divorzio Diana rimase uccisa in un incidente automobilistico a Parigi, il 31 Agosto 1997. Il giorno dei funerali il principe Filippo, William, Harry, Carlo e il fratello di Diana presenziarono dietro la bara in segno di grande lutto e rispetto per tutta la nazione.

Durante il giubileo d’oro di Elisabetta II nel 2002, a Filippo furono resi gli onori per cinquant’anni di ruolo di principe consorte svolto magistralmente.

Interessi ed hobby 

Il passatempo preferito dal principe Filippo sin dalla giovinezza è stato il polo e l’ha continuato a farlo fino a tarda età.

 Dal 1971 iniziò ad interessarsi agli attacchi di tiri a quattro di cui divenne abile sportivo.


Filippo è stato anche un abile yachtsman e nel 1940 strinse amicizia con Uffa Fox a Cowes.

Il principe Filippo fu anche un grande appassionato di volo: le prime lezioni in tal senso le prese nel 1952; nel 1953 ottenne il brevetto di pilota militare della Royal Air Force. Si ritirò nell’Agosto del 1997.

Il principe si dilettava anche nella pittura a olio ed era un collezionista di arte contemporanea, che sono esposte a Buckingam Palace. Le opere di Filippo sono senza fronzoli, colori forti, pennellate vigorose e diretta. 

Apparteneva alla massoneria ed era membro della Navy Lodge n° 2612.

Personalità

Filippo è negli anni diventato noto per i propri modi schietti e sinceri, liberi dal protocollo e fuori dalle righe. Durante una visita di stato in Cina nel 1986, in una conversazione privata con gli studenti inglesi a Xi’an della Northwest University, Filippo disse: “Se rimanete quì troppo a lungo vi verranno gli occhi a mandorla!”. La stampa inglese riportò questo commento che venne visto, in parte, razzista; le autorità cinesi, però, non dissero nulla.

Gli ultimi anni

Filippo doveva presenziare a circa 300 eventi all’anno. Nell’Ottobre 2007 fu resa pubblica l’esistenza di problemi cardiaci. Nell’Aprile del 2008 venne ricoverato al King Edward VII Hospital per la cura di un’infezione polmonare, dalla quale si riprese velocemente. Nello stesso periodo gli fu diagnosticato un tumore alla prostata. Il 23 Dicembre 2011, mentre si trovava nella residenza reale di Sandringham fu ricoverato d’urgenza presso il Papworth Hospital dopo aver accusato forti dolori al petto. Tra la notte del 23 e 24 Dicembre subì un’angioplastica al cuore. Il 4 Maggio 2017 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il ritiro del Principe Filippo da tutti gli impegni pubblici; all’età di 96 anni svolse il suo ultimo incarico ufficiale da principe consorte. Il 9 Gennaio 2021, il Principe Filippo e la Regina Elisabetta II venenro vaccinati contro il COVID-19 da un medico di corte al castello di Windsor. nel Febbraio 2021 il principe venne ricoverato a causa di un’infezione con susseguenti complicazioni cardiache, venendo dimesso il 16 Marzo. È morto il 9 Aprile 2021 all’età di 99 anni nel Castello di Windsor, due mesi prima di quello che sarebbe stato il suo 100° compleanno. È stato il consorte più longevo nella storia inglese. La causa della morte non è stata specificata. I funerali si sono svolti il 17 Aprile 2021 nella Cappella di San Giorgio al Castello di Windsor ed è stato sepolto nella Royal Vault

 

Film
Filippo è stato interpretato da diversi attori, tra cui Stewart Granger nel film “Il romanzo di Carlo e Diana“, 1982. Da Christopher Lee in “Charles & Diana: A Royal Love Story“, 1982. Da David Threlfall in “The Queen’s Sister“, 2005. James Cromwell “The Queen- La Regina “, 2006. Finn Elliot,Matt Smith, Tobias Menzies e Jonathan Pryce The Crown” dal 2016 in corso.

 

Opere letterarie
Il Principe Filippo è stato autore anche di molte opere letterarie come ad esempio “Discorsi scelti” 1948-1959, “Birds from Britannia” 1962, “Competition Carriage Driving” 1982, “A Question of Balance” 1982, “Driving and Judging Dressage” 1996 e “30 Years On, and Off, the Box Seat” 2004.

Titoli 
Il titolo e trattamento completo di Filippo era il seguente:

Sua Altezza Reale Il Principe Filippo, Duca di Edimburgo, Conte di Merioneth, Barone Greenwich, Cavaliere Reale del Nobilissimo Ordine della Giarrettiera, Cavaliere extranumero dell’Antichissimo e Nobilissimo Ordine del Cardo, Membro dell’Ordine al Merito, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Reale Vittoriano, Gran Maestro e Primo e Principale Cavaliere di Gran Croce dell’Eccellentissimo Ordine dell’Impero Britannico, Membro Addizionale dell’Ordine della Nuova Zelanda, Compagno extranumero dell’Ordine di Servizio della Regina, Cavaliere dell’Ordine d’AustraliaReale Capo dell’Ordine di Logohu, Compagno straordinario dell’Ordine del Canada,Comandante straordinario dell’Ordine al Merito Militare,Decorazione delle Forze Canadesi, Lord dell’Onorevolissimo Consiglio Privato di S.M., Membro del Consiglio Privato della Regina per il Canada, Personale Aiutante di Campo di S.M. il re Giorgio VI, Lord Alto Ammiraglio del Regno Unito”. 

Dal 19 Novembre 1947, in seguito al matrimonio con la Principessa Elisabetta, il Principe Filippo godeva del trattamento di “Sua Altezza RealeSir). 

Albero genealogico della Famiglia Reale 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Barelli “Paltrinieri è affetto da mononucleosi”

ROMA (ITALPRESS) – Tegola per il nuoto azzurro in vista di Tokyo2020. “Gregorio Paltrinieri è affetto da mononucleosi, seppur avverta leggeri sintomi. Conosceremo gli...
video

Giustizia, Salvini: “L’Anm teme di perdere privilegi”

“Minacciare forti reazioni di fronte alla volontà popolare mi sembra improprio di un paese libero, civile, trasparente e democratico". Lo ha detto il...
video

Lavoro, Orlando: “Dal G20 messaggio in sintonia con i contenuti del Pnrr”

“Dal G20 passa un messaggio molto in linea e in sintonia con i contenuti del Pnrr appena approvato nella sua prima tranche dalla...

Lavoro, Orlando “La sfida è rafforzare i sistemi di protezione sociale”

CATANIA (ITALPRESS) – “Il G20 negli ultimi anni si è soffermato sulla necessità del rafforzamento dei nostri sistemi di protezione sociale, anche alla luce...

Espadrillas: i modelli più belli dell’estate 2021

Se pensiamo all'estate non possiamo non pensare ad uno dei modelli di scarpe più gettonati del periodo: le espadrillas.Comode, fresche, davvero cool,...
video

Ddl Zan, Sala: “Bene dialogo ma sinistra sia ferma nella difesa”

“Io non me la prendo con la chiesa chiedo però alla mia parte politica di essere ferma nella difesa del ddl...
video

Vaccino, Razza: “Campagna va più lenta, immunità gregge entro estate”

"La campagna vaccinale prosegue un po' più lentamente, non perché manchi la volontà o la capacità organizzativa, ma perché il caldo sta concentrando...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...