La casa Scandinava

0
431

A cura dell’Architetto Marco Minichiello

Il legno non contribuisce per sé stesso a fare la nave, eppure non si fa la nave senza il legno.
( Lucio Anneo Seneca ), Lettere a Lucilio, 62/65

Abbracciare l’estetica senza perdere di vista il concetto di serenità, può essere racchiuso nell’abitare una casa in legno, tradotto nella vivibilità nel rispetto dell’ambiente, nella naturalezza e semplicità..:.  Archipelago House

Diroccata sui promontori scandinavi, appena a nord di Göteborg, la seconda città più popolosa del Paese dopo Stoccolma, vi è una casa per vacanze pensata da Norm Architects, per ospitare una coppia e i loro quattro figli.

Nel villaggio che lo include rappresenta la fusione tra la parola svedese lagom, termine che esprime un concetto (anche) abitativo che spazia tra l’etico e l’estetico, sottolineando una certa predilezione tipicamente nordica per l’essenzialità eliminando il superfluo,  e la  filosofia danese hygge che implica il fare qualcosa in più per creare un’atmosfera speciale.

Chi è felice nella solitudine, o è una bestia selvaggia o un Dio.
(Aristotele)

Come suggerisce il nome, è un complesso abitativo che comprende un quartetto di volumi realizzati in legno di pino collegati tra loro da un ponte di legno a terrazze che segue il terreno in pendenza. Progettata e pensata da Norm Architects, studio di Copenaghen, su cinque livelli differenti, la struttura si fonde armoniosamente con la natura circostante e trae ispirazione dalle tipiche rimesse delle barche costruite solitamente sulle sponde rocciose locali. Incastonata nella scogliera, è un rifugio formato famiglia che guarda al paesaggio dentro e fuori le mura.

Gli alloggi di queste abitazioni sono costituite da tetti appuntiti con cromature semplici fuse nel bianco sporco al color nocciola. Tutto questo mette in risalto la naturalezza del progetto, donando un omaggio esplicito alla cultura progettuale scandinava e sì, anche giapponese.

Infatti l’influenza nipponica viene esaltata nel living a doppia altezza che lo studio danese ha prodotto insieme con Karimoku Case Study.

A questo stile di arredamento si aggiungono divani grigi color ghiaia, tavolini per  caffè con ripiani in pietra, poltrone con schienali ad arco e lanterne a forma di cono, progetto di Kojima Shouten, brand del sol Levante da oltre 220 anni.

La naturalezza di questo progetto viene evidenziata non solo dai materiali particolari e con toni rilassanti, ma anche dai luoghi incontaminati e intrisi di “Karma”.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s’infuochi il gusto della ricerca e l’amore della verità.

(Plutarco)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here