MSC
Home Trend Breaking News Monache buddiste in bici sull’Himalaya contro il traffico di anime

Monache buddiste in bici sull’Himalaya contro il traffico di anime

Monache che si spingono fino all’azione per comunicare con un mondo che ha radici marce e fragili; sono in 500 a raggiungere l’Himalaya in bici.

Il traffico di esseri umani, nella sua feroce natura, sembra essere una pratica così lontana nel tempo e nello spazio da apparire irreale; pura illusione se pensiamo a tutte quelle “anime” scomparse di cui nessuno ha saputo più nulla. Nessuna sparizione volontaria, solo vittime di quel fenomeno “sotterraneo” per cui qualcuno ha il coraggio di manifestare.

Donne e bambini sono tra le vittime che finiscono nelle “maglie” buie di “organizzazioni” prive di scrupoli. Sono donne e bambini le vittime predilette di questo “baratro di anime”, soprattutto in Oriente. E’ un argomento particolamente crudo e delicato i cui confini restano scie nebbiose e inaccessibili. Allo scopo di sensibilizzare un mondo ancora poco consapevole di una realtà così triste 500 monache buddiste hanno deciso di compiere un’impresa memorabile, per l’impegno e per e “risorse” umane impiegate.

Un impegno precedente nei confronti delle popolazioni nepalesi colpite dal sisma, le ha avvicinate al fenomeno della tratta. Storie di famiglie troppo indigenti per poter mantenere un figlio; ” materia umana” che finiva per essere venduta e questa pratica impensabile è descritta dalla giovane monaca Jigme Konchok Lhamo.

Le donne sembrano essere il più diffuso “ricambio” da baratto, incatenate da un destino di violenze e terrore. Il tutto rientra nella sentita e complessa lotta per la parità di genere; l’obiettivo è una sensibilizzazione capillare. Mai più vittime, che esse siano donne o uomini o comunque appartenenti alle fascie più deboli e incapaci di opporsi al “potere”.

Monache che non si “limitano” a pregare per l’anima e la “pelle” di queste vittime alienate a “pezzi”.

“Le persone pensano che dato che siamo monache dobbiamo stare tutto il tempo nei templi a pregare, ma la preghiera non basta” – ha sottolineato Jigme Konchok Lhamo.

Ogni singola azione converge in un coro di anime; un esempio che assume i toni “roboanti” di una collettività sensibile e motivata.

Must Read

Investita mentre attraversa la strada, muore 15enne a Napoli

NAPOLI (ITALPRESS) – Una ragazzina di 15 anni è morta investita mentre attraversava la strada in compagnia di un’amica. Il tragico incidente si è...

Dl Agosto, Gualtieri “Dal Governo prova di coesione e determinazione”

ROMA (ITALPRESS) – “Con l’approvazione ieri sera del decreto Agosto, il Governo ha dato una nuova prova di coesione e determinazione a proseguire l’azione...

Il tempo d’estate e i minuti che si riducono ad istanti

Non guardiamo l'orologio e smettiamo di prenderci in giro. Il tempo d'estate ha imparato a correre senza fiatone. Un fuggitivo che non...

Dl Agosto, Sangalli “Bene alcune misure ma una serve risposta più forte”

ROMA (ITALPRESS) – “Bene alcune misure come la proroga degli ammortizzatori sociali e la moratoria sui mutui e prestiti. E bene il...

Pet therapy, tra istinto e amore viscerale

Pet therapy, ma solo per intenderci. Non oso ridurre ad un'espressione, un mondo così complesso in cui, a metà strada, si esprime...

Nba, ko i Thunder di Gallinari, vincono i Pelicans di Melli

ORLANDO (USA) (ITALPRESS) – In un programma Nba aperto dalla vittoria di San Antonio su Utah con il ritorno in campo...

Fine del caldo torrido: da lunedì temporali su quasi tutta l’Italia

Fine del caldo torrido? A quanto pare il detto: " Agosto capo d'inverno" sembra essere veritiero. Da domani infatti le condizioni climatiche...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...