41 anni dal Terremoto dell’Irpinia – Una data mai dimenticata

0
68

41 anni fa il terremoto che ha distrutto larga parte dei paesi dell’Irpinia. Ogni anno, è come se si tornasse sempre indietro a quello che accadde!

Una domenica apparentemente come le altre, quella del 23 novembre 1980. Ore 19.34: ogni orologio è rimasto fermo a quest’orario. Un boato assordante: un sisma di magnitudo 6,9 gradi della scala Richter su Irpinia e Basilicata!

Restarono completamente distrutti i paesi di Castelnuovo di Conza, Conza della Campania, Laviano, Lioni, Sant’Angelo dei Lombardi e Santomenna; una lunga lista in cui compaiono anche Balvano, Calabritto, Caposele, Guardia Lombardi, Pescopagano, San Mango sul Calore, Senerchia, Teora e Torella dei Lombardi.

In quel tragico evento, tra le vittime anche 7 militari dell’Arma. Nonostante il sisma distrusse decine di Caserme; nonostante 29 parenti di Carabinieri fossero stati travolti e uccisi dalle abitazioni crollate, l’Arma era presente. I Carabinieri non ebbero il tempo di piangere i loro congiunti morti. Sopraffatti dal dolore, guidati dai richiami dei sopravvissuti, scavavano anche a mani nude per soccorrere i loro concittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here