MSC
Home Travel Planning Travel Vacanze nel Mediterraneo, la Grecia getta le basi per viaggiare all'estero

Vacanze nel Mediterraneo, la Grecia getta le basi per viaggiare all’estero

Il 2020 sarà un anno “diverso” sotto ogni aspetto e la prossima frontiera delle novità da affrontare riguarda il comparto vacanze. I viaggi all’estero sembrano al momento uno scenario impensabile ma c’è chi apre uno spiraglio di speranza: la Grecia, uno dei paesi europei che ha contrastato il coronavirus nel migliore dei modi.

Si al turismo in entrata

La Grecia: il paradiso mediterraneo con il suo cibo, la sua cultura e la sua gente è pronta ad accogliere chiunque voglia visitare le proprie bellezze.

Il governo della Grecia ha fatto i passi giusti per frenare la pandemia che si è diffusa nel suo Paese. Con l’applicazione di adeguate regole di distanziamento sociale e l’applicazione di rigidi protocolli, è riuscito a limitare la diffusione di COVID 19 a sole 2.663 persone.

Grazie a questo, insieme al fatto che il popolo greco applica quotidianamente la distanza sociale, il paese è relativamente sicuro dal virus e, di conseguenza, il governo prevede di aprire al turismo in entrata da altri stati a partire dal 1° luglio. Ma attenzione la Grecia non intende tuttavia aprire al turismo su larga scala.

Le regole da rispettare

Non pensiamo agli esodi estivi che da mezza Europa raggiungono i paradisi ellenici. I soggiorni riguarderanno sicuramente boutique hotel o strutture ricettive autorizzate e registrate, escursioni intime come agriturismi o viaggi in yacht. Questo è sicuramente un inizio, considerando che molti paesi colpiti dalla pandemia stanno ancora applicando procedure di blocco su larga scala. I turisti che arriveranno in Grecia passeranno tutti all’aeroporto di Atene, dove saranno sottoposti a controlli e a esami medici adeguati prima di essere ammessi nel paese.

L’annuncio dell’apertura delle spiagge ha però alcune regole ben precise da rispettare: tra le regole previste nei lidi un numero massimo di ingressi fissato a 40 persone per 1.000 mq e una distanza minima tra di 4 metri tra gli assi degli ombrelloni. La distanza minima tra due lettini situati su ombrelloni diversi è, invece, fissata a 1,5 metri. Il personale delle spiagge organizzate è tenuto a disinfettare i lettini e le sedie dopo ogni cliente.

Questo esempio della Grecia ci fa sperare che nei prossimi mesi anche altri paesi possano riprendersi da questa crisi globale e tornare alla normalità. Questa speranza è una cosa potente. In un periodo in cui i media mainstream diffondono costantemente la negatività, sento che questa particolare notizia arriva come una boccata d’aria fresca di cui c’è bisogno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Roma, nuova illuminazione artistica per Porta Pia

ROMA (ITALPRESS) – Nuova illuminazione artistica, a Roma, per Porta Pia. L’inaugurazione si è tenuta in occasione dei 150 anni della “breccia”. Il nuovo...

Serie A. Nessun gol al Bentegodi, Verona-Roma 0-0

VERONA (ITALPRESS) – La Roma all’esordio in campionato non va oltre uno 0-0 contro l’Hellas Verona. Un risultato bugiardo al Bentegodi: nove tiri dei...

Outlaw, un cocktail unico dal sapore “illegittimo”

DRINK: OUTLAW (ispirato al film "Lawless", di John Hillcoat, 2012) BARMAN: Ugo Acampora, del Twins, cocktail, wine, coffee di Napoli, già vincitore del Premio...

Accordo Governo-Regioni: mille spettatori per le partite di Serie A

ROMA (ITALPRESS) – Mille spettatori per tutte le partite della Serie A di calcio. Questo l’accordo tra Governo e Regioni per mettere fine alle...

Fiorentina-Torino 1-0, decide Castrovilli

FIRENZE (ITALPRESS) – La Fiorentina debutta con un successo in campionato battendo 1-0 il Torino grazie a una rete di Castrovilli a 12′ dalla...

Pogacar vince la 15^ tappa del Tour ma Roglic è sempre più in giallo

GRAND COLOMBIER (FRANCIA) (ITALPRESS) – Slovenia sempre più padrona del Tour de France 2020. Tadej Pogacar vince la 15esima tappa – 174,5 chilometri con...

Conte “A casa se perdiamo la sfida del Recovery Fund”

NORCIA (PERUGIA) (ITALPRESS)- Una visita a sorpresa, un vero e proprio blitz in una scuola di Norcia, la cittadina umbra colpita...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...