martedì, Giugno 25, 2024
HomeTravelSardegna, il porto scavato nella roccia forgiato dal tempo

Sardegna, il porto scavato nella roccia forgiato dal tempo

In sardegna c’è un misterioso porto sospeso a metà di una parete rocciosa. E’ uno spettacolo davvero caratteristico risalente al 1925 che prende vita dentro il promontorio che domina Masua. Porto Flavia è una infrastruttura di servizio dell’area mineraria, oggi non più operativa, situata della zona sud-occidentale della Sardegna.

Un tunnel lungo circa 600 metri che veniva utilizzato come sistema di imbarco per trasportare direttamente sul mare i pesantissimi minerali che venivano calati sulle imbarcazioni alla fonda sul mare turchese.

Due gallerie sovrapposte sboccano a picco sul mare, intervallate da giganteschi silos capaci di contenere fino a 10 mila tonnellate di materiale. Nella galleria superiore si caricavano i silos, da quella inferiore, dotata di nastro trasportatore, si imbarcavano piombo e zinco sui piroscafi grazie a un braccio mobile. A progettare il capolavoro d’ingegneria senza precedenti fu il direttore Cesare Vecelli. Al ‘porto’ diede il nome della figlia, Flavia, che campeggia sulla torretta in stile medievale all’ingresso del tunnel. 

Must Read