MSC
Home Svago Fumetti Pelle d’uomo, il fumetto di Hubert e Zanzim

Pelle d’uomo, il fumetto di Hubert e Zanzim

Tra i fumetti più premiati di sempre in FranciaPelle d’uomo di Hubert e Zanzim rappresenta il testamento spirituale dello sceneggiatore francese; scomparso nel 2020 a soli 49 anni. È indubbio che la prematura morte di Hubert abbia inciso sulla ricezione dell’opera; che pur incentrandosi su temi complessi lo fa utilizzando un linguaggio semplice e inclusivo, risultando immersivo tanto per chi per la prima volta si approccia alla poetica dello sceneggiatore francese; tanto per chi ha una certa familiarità con l’universo “favolistico” e pur sorprendentemente contemporaneo che ha fatto la sua fortuna.

Il fumetto di Hubert e Zanzim è ambientato in Italia durante il Rinascimento e ha per protagonista Bianca, una ragazza promessa in sposa a Giovanni; ma che ha ereditato dalla propria famiglia una “pelle d’uomo” che le permette di trasformarsi in Lorenzo. Nei panni di quest’ultimo frequenta lo stesso Giovanni, che in realtà è omosessuale; ma che ignora il fatto che Bianca e Lorenzo siano la stessa persona.

Un’intricata vicenda da commedia dell’arte, che però è sviluppata da Hubert – scomparso prematuramente poco prima della pubblicazione del libro; – con toni al limite del drammatico nel modo in cui tratta problematiche legate alla questione di genere. I due protagonisti sono costantemente sottoposti alle pressioni di parenti, amici, conoscenti e persino di una società bigotta; che tenta di imporre su di loro convenzioni che si trascinano da secoli ma che – allora come oggi – sembrano ipocrite e prive di ragione.

Ma in fin dei conti Pelle d’uomo è un racconto racconto di speranza; grazie anche ai disegni graziosi e luminosi di Zanzim ad alleggerire i toni. E il finale positivo, nel quale tutti i tasselli finiscono per una volta al posto giusto con estrema naturalezza; senza alcuna traccia di retorica, sembra essere davvero quello migliore possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

video

Tg Giovani – 25/7/2021

In questo numero del Tg Giovani prodotto dall'agenzia Italpress in collaborazione con ScuolaZoo: MaBasta, studenti contro il bullismo; "E tu come stai?",...

Per chi vuole andare in vacanza serve anche il PLF. Ecco cos’è

In questi giorni stiamo sentendo parlare di Green Pass, ma anche di PLF. Questa sigla che indica il Passenger Locator Form, sta...
video

Sorsi di Benessere – Un modo alternativo per preparare le tisane

Nella nuova puntata di Sorsi di Benessere un’idea alternativa per preparare tisane “panciapiatta”, digestiva e diuretica e drenante. Ci dice come fare...

Brusaferro “Vaccino metodo più efficace per convincere i no vax”

“Dobbiamo affrontare la pandemia con metodo scientifico. Far vedere che il vaccino funziona e che le misure attuali – non particolarmente restrittive...

La leggenda del Caligo, la nebbia fitta che inghiotte la città di Genova

Genova, città bella e dannata. Terra natia di cantautori ed attori; nido di leggende e storie che si tramandano nel tempo. Una...
video

Covid, Musumeci revoca le “zone rosse” in Sicilia in base a nuovi parametri

"Abbiamo subito recepito i nuovi parametri che sono stati pubblicati la scorsa notte; dopo una impegnativa trattativa con il governo nazionale...

Dalla scherma prima medaglia Italia ai Giochi, Samele argento

La prima medaglia italiana dei Giochi di Tokyo arriva dalla scherma ed è un argento: a conquistarlo il foggiano Gigi Samele nella...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...