MSC
Home Rubriche AstroLise L’intima natura dell’Ariete: un fuoco che arde senza cenere

L’intima natura dell’Ariete: un fuoco che arde senza cenere

L’ariete sfonda un portone chiuso, ci riesce con l’intensità di un pioniere che non si arrende agli ostacoli.

Passionale e irruento nel muovere il primo passo in direzione dell’ignoto.

Porta con sé l’incertezza primitiva della strada inesplorata.

L’emblema del suo segno, due corna coriacee ritorte su se stesse, espone la sua natura al confronto animato; nessuna chiave, alcun permesso concesso per imporsi, l’ariete si impone con l’ardore di chi crede senza riserve.

Gli arieti iniziano a camminare correndo

I giovani arieti, spesso, “saggiano” la vita con lo scontro che prevede un solo sconfitto: la sua nemesi!

Crescendo assorbono il potere della “strategia” non priva di spinta pulsionale.

Resta invariato l’obiettivo senza compromessi.

Segno di fuoco, consente di limitare le distanze, ma non smette di sfidare “bruciando”.

Vitale, energico, testardo e idealista. Non si arrende se si imbatte in una sconfitta e mette in discussione solo se stesso nel “ricontattare” la meta delle sue azioni. Onesto e leale, talora ferocemente diretto, brucia le parole per raggiungere il loro intimo significato.

In origine fu l’ariete

Simbolo dell’origine e della nascita, di quel momento esatto in cui “di testa” ci imbattiamo nella vita.

Il suo fuoco è costruttivo, mai distruttivo. Genera, ma non si arrende in cenere. Brace sempre accesa, è un segno disponibile nel condividere il suo entusiasmo, la sua passione.

Spesso vittima di un vorticoso “delirio energetico” in cui sembra districarsi per la sua inesauribile capacità di reagire.

Una sfida che non ammette rese

La vita è una sfida e l’ariete si imbatte nella sua difficoltà nel limitare una personalità che dilaga oltre il limite del proprio spazio d’azione.

L’intensità dei suoi sentimenti travolge un IO che ha difficoltà nel prendere posizione.

Una volta domata la sua indole passionale, sa essere direttivo e rassicurante. Persiste, tuttavia, la necessità primitiva di individuare e raggiungere una meta, un obiettivo e ci crede in maniera incondizionata e viscerale.

Lenzuola infuocate

l’Ariete è governato da Marte, Dio incontrastato perché emblema della guerra e della sessualità esplosiva e espressa con la carnalità del corpo.

Perfettamente a suo agio nel riconoscere i propri istinti sessuali e nel condividerli.

Se contrastato nelle sue pulsioni incontra un senso di frustrazione che può tradursi in aggressività.

I tratti narcisistici sembrano incastrarsi tra le pieghe di una personalità dominante anche tra le lenzuola.

Lasciato libero di esprimersi, dona fantasia e creatività coinvolgente e mai prevedibile, con il rischio di peccare di “egocentrismo sessuale”.

 L’ariete tende la mano, te la stringe fino a ferirti; poi lecca le tue ferite e piange con te.

Must Read

Svizzera, gallo condannato dal tribunale

A causa dei rapporti di vicinato difficili alcune persone hanno fatto causa a un gallo e l'hanno vinta. Un tribunale svizzero ha...

Il regime delle agevolazioni fiscali sulla prima casa

Il momento dell'acquisto della prima casa è molto importante. Gli oneri fiscali che gravano al momento dell'acquisto di...

In ricordo dell’intramontabile Andrea Camilleri: grazie

Solo uno scrittore A cura di Monica Cecere. Se Andrea Camilleri fosse stato solo uno scrittore – di successo certo...

Il ritorno di Gossip Girl, alla scoperta del nuovo cast

"Buongiorno Upper East Side, sono Gossip Girl e devo darvi una notizia sensazionale" Da un paio di giorni si...

I 50 anni dell’uomo sulla Luna: il ricordo di un pezzo di storia

A cinquant'anni dal primo atterraggio sulla Luna. Armstrong fu il primo-grande uomo a compiere il primo-grande passo dell’umanità, posando il piede sulla...