MSC
Home Rubriche Psiche Il valore della parola in psicoterapia e nella vita quotidiana

Il valore della parola in psicoterapia e nella vita quotidiana

La parola è e resta sempre lo strumento più importante della psicoterapia. Se il terapeuta riesce a trovare parole che “toccano”, allora potrà contattare la parte più intima del paziente.

La parola, veicolo di emozioni

Le parole trasferiscono emozioni e, se usate in modo appropriato, sono in grado di modificare enormemente la percezione delle cose o delle esperienze. Attraverso le parole esprimiamo idee, desideri, stati d’animo e sentimenti: per questo motivo, un corretto uso delle parole è fondamentale per il dialogo e la comprensione sia verso noi stessi che verso gli altri.

Bisognerebbe sempre ricordare che quello che esce dalla nostra bocca ha un valore. La parola in apparenza più piccola ed insignificante può fare molto male, in base alle circostanze della comunicazione.

Mettere attenzione nell’esprimerci

Noi abbiamo la possibilità di dirigere  la nostra energia, quindi sarà meglio concentrarsi su ciò che vogliamo ottenere e sui risultati che vogliamo raggiungere. Per questo motivo dobbiamo stare attenti nell’esprimerci ed abituarci all’attenzione delle espressioni verbali come di quelle non verbali; è quindi molto importante essere accorti quando comunichiamo con noi stessi, soprattutto quando abbiamo un obiettivo da raggiungere.

Un potere incredibile…da saper usare

In numerose occasioni si sente il famoso detto “il silenzio vale più di mille parole”. Tuttavia, una parola può contenere in sé un incredibile potere, quindi, il cambiamento comincia con il dialogo;  cercando di eliminare il più possibile le parole negative, quelle che agiscono su di noi come una zavorra, una vera pillola autosabotante diretta al nostro inconscio.

La forza delle parole è tale che, per causare una profonda allegria o un’immensa tristezza, non è necessario usarne troppe. Molte volte ne basta una per attaccare i nostri punti più deboli.

La parola può essere fonte di bellezza, di poesia, di creazione, di amore, di vita, di nutrimento per l’anima, di positivismo… ma, anche il contrario, e come ogni strumento può essere utilizzato in maniera costruttiva o distruttiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

A Misano Bagnaia concede il bis davanti a Quartararo, 3° Bastianini

MISANO ADRIATICO (ITALPRESS) – Francesco Bagnaia concede il bis nel GP di San Marino. Dopo la prima vittoria in MotoGP ad Aragon, ‘Peccò va...

Salvini “Autonomia la porteremo a casa con prossimo Governo”

ROMA (ITALPRESS) – “La porteremo a casa l’autonomia con il prossimo Governo di centrodestra, perchè farla con Pd e M5S sarebbe un eccesso di...

La Samp vince 3-0 a Empoli, doppietta per l’ex Caputo

Nel segno di Ciccio Caputo. Prima vittoria in campionato per la Sampdoria, che espugna il ‘Castellani' di Empoli per 3-0 grazie alla...

Il “chakra della corona” da bere, per scavare nel proprio io…

Il drink ideato da Giuseppe Marzovilla - proprietario e bartender del ParlaPiano Bistrot di Mola di Bari - prende il nome di Sahasrara e si ispira al...

Risotto con fonduta di caciocavallo, guanciale e fiori di zucca

Il risotto è un piatto che mette un po' tutti d'accordo nel gustarlo, un po' meno nel prepararlo. Il realtà è molto...

Libri: i servizi online per promuoverli

La promozione di un libro è sempre stata una delle attività più difficili e dispendiose per gli editori. Dieci anni fa, ma anche...

Brunetta “Entro un mese contratto per lavoro agile”

VENEZIA – “Un mese ed è fatto il contratto, per la prima volta in Italia ci sarà un contratto per...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...