martedì, Giugno 18, 2024
HomePrima PaginaStudenti manganellati brutalmente dalla polizia, manifestavano per la PACE

Studenti manganellati brutalmente dalla polizia, manifestavano per la PACE

a cura di Marcello Rocco. Studentesse e studenti manganellati a sangue, a Pisa, mentre manifestavano pacificamente per la pace ed il cessate il fuoco nella Striscia di Gaza.

Con un atto repressivo, all’insegna della violenza ingiustificata, lo Stato, ancora una volta, è andato a violare le libertà fondamentali dei cittadini. Principi sanciti anche nella Costituzione Italiana, nel caso di specie, attraverso gli articoli 17:

“I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz’armi. Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica”.

Art 21 Cost. :“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione…”

Altre manifestazioni e momenti di tensione si sono registrati anche a Firenze e Catania.

Tra i manifestanti, oltre gli studenti, erano presenti anche esponenti del sindacato di base e componenti della comunità palestinese italiana.

Da quanto si apprende, attraverso “Ilfattoquotidiano.it”: “Sono stati fermati 4 manifestanti e ci sono stati diversi feriti in maniera lieve. Tutta l’area intorno a piazza dei Cavalieri, dove si affaccia la sede centrale dell’ateneo di Pisa, è cinturata dalle forze dell’ordine”.

Diverse forze politiche hanno già annunciato la presentazione di un’interrogazione parlamentare al Ministro degli interni Piantedosi perché chiarisca il grave accaduto e a difesa del diritto di poter manifestare pacificamente nel nostro Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read