MSC
Home Prima Pagina Milva, la Pantera di Goro: ricordiamola nel giorno della sua nascita

Milva, la Pantera di Goro: ricordiamola nel giorno della sua nascita

La carriera di Milva è stata davvero intensa, è l’unica artista italiana ad essere contemporaneamente: Ufficiale dell’Ordre des Arts et des Lettres; Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania; Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; Cavaliere della Legion d’onore della Repubblica Francese.

Sensuale, elegante, raffinata, bellissima e dotata di uno straordinario talento, per tutti la ‘Rossa‘ della musica italiana meglio nota come ‘Pantera di Goro‘ , è nata il 17 luglio classe 1939 in provincia di Ferrara e sotto il segno zodiacale del Cancro.

Una vita tra grandi amori e grandi tragedie

Nel cuore di Milva ci sono stati grandi amori e grandi tragedie. Nel 1961 ha sposato Maurizio Corgnati, regista da cui ha avuto la figlia, Martina Corgnati. Quest’ultima è un’affermata critica d’arte, docente all’Accademia di Belle Arti di Brera. Le nozze tra Milva e il primo marito si sono infrante nel 1969 e lui è morto nel 1992…

Ha amato l’attore Mario Piave, assassinato con 5 colpi di pistola nella sua auto, a Roma, nel 1979. La loro storia era già al capolinea da tempo. Poi il legame con Gigi Pistilli e quello straordinario con il filosofo Massimo Gallerani.

La carriera brillante di Milva

Nel 1959 vince un concorso per voci nuove indetto dalla RAI e, nel 1960, negli ambienti della canzone si comincia a parlare di lei con ammirazione. Debutta al festival di Sanremo nel 1961 dove arriva terza con la canzone “Il mare nel cassetto”, brano nel quale ha modo di rivelare le sue eccezionali doti vocali.

Nel 1961 viene segnalata dalla critica discografica come “cantante dell’anno”. Sempre nel 1961 debutta al cinema con il film “La bellezza d’Ippolita”, al fianco di Gina Lollobrigida.

Nel 1962 intraprende la sua prima tournée all’estero, assai lusinghiera, sia in termini di critica che di pubblico. Il successo è tale che viene ospitata all'”Olimpia” di Parigi.

Nel 1965 inizia a lavorare in teatro con Giorgio Strehler, diventando col tempo una delle più accreditate interpreti del repertorio brechtiano, traguardo assai difficile per un’artista italiana, visto il rapporto d’elezione che le cantanti tedesche da sempre avevano con questo repertorio.

Gradualmente Milva si allontana dal repertorio della musica leggera per immergersi sempre di più nell’esplorazione di partiture “di nicchia”, legate in particolar modo all’esperienza teatrale. Nascono in questo modo i suoi più celebri ed apprezzati dischi, diffusi come sempre nella più “colta” e preparata Germania.

Lei stessa annunciò la sua malattia

Nel 2010 è stata lei stessa a raccontare la sua malattia su Facebook, scrivendo ai suoi fan e motivando l’assenza che ne sarebbe derivata:

Dopo cinquantadue anni di ininterrotta attività, migliaia di concerti e spettacoli teatrali sui palcoscenici di una buona metà del pianeta, dopo un centinaio di album incisi in almeno sette lingue diverse, ho deciso di mettere un punto fermo alla mia carriera di interprete dal vivo. Stavo lavorando all’album quando mi sono sentita malissimo, scoprendo poi a causa di diverse patologie, così sono stata ricoverata. Ho perso l’uso delle gambe e la memoria. Sono uscita dalla clinica che ho recuperato tutto, ma ho messo a dura prova la mia salute anche a causa della carriera. Per anni non ho avuto giorni di ferie, mai. E il mio corpo mi ha presentato il conto, a 71 anni.

MILVA

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

video

Tg Ambiente – 25/7/2021

In questo numero del Tg Ambiente, prodotto dall'Italpress in collaborazione con TeleAmbiente: Waidy Wow, a Roma un'app unisce sostenibilità e turismo; L'idrogeno per...
video

Tg Giovani – 25/7/2021

In questo numero del Tg Giovani prodotto dall'agenzia Italpress in collaborazione con ScuolaZoo: MaBasta, studenti contro il bullismo; "E tu come stai?",...

Per chi vuole andare in vacanza serve anche il PLF. Ecco cos’è

In questi giorni stiamo sentendo parlare di Green Pass, ma anche di PLF. Questa sigla che indica il Passenger Locator Form, sta...
video

Sorsi di Benessere – Un modo alternativo per preparare le tisane

Nella nuova puntata di Sorsi di Benessere un’idea alternativa per preparare tisane “panciapiatta”, digestiva e diuretica e drenante. Ci dice come fare...

Brusaferro “Vaccino metodo più efficace per convincere i no vax”

“Dobbiamo affrontare la pandemia con metodo scientifico. Far vedere che il vaccino funziona e che le misure attuali – non particolarmente restrittive...
video

Scuola, Messa: “Prioritario il ritorno in presenza”

"Non mi piacciono gli obblighi ma credo sia veramente una responsabilità di tutti fare in modo che bambini e ragazzi possano...

Renzi firma per i referendum “Battaglia per la giustizia giusta”

ROMA – Il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha firmato per i 6 referendum sulla giustizia promossi da Radicali...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...