MSC
Home Prima Pagina L'Uragano Lorenzo raggiunge l'Italia, allerta massima in 8 regioni

L’Uragano Lorenzo raggiunge l’Italia, allerta massima in 8 regioni

L’Uragano Lorenzo si abbatterà anche sulla nostra Penisola e in almeno 8 regioni, si raccomanda si serrarsi in casa; è stata confermata l’allerta massima!

Desta non poche preoccupazioni la previsione dell’arrivo del temuto uragano; attualmente sta abbandonando la costa Atlantica per dirigersi verso il continente europeo. In base al suo andamento non è difficile che lambisca l’Italia e vi permanga il tempo di fare ingenti danni. Pare sia un evento raro quanto intenso (ben 1300 km di diametro e venti fino a 260 km/h), come descritto dal sito Meteo.it.

Secondo le proiezioni della NOAA, l’ente americano che monitora gli uragani, Lorenzo domani e venerdì imatterà su Irlanda e Regno Unito; saranno testimoni e cvittime di venti forti fino a 120 km/h accompagnati da piogge e temporali intensi; il ciclone sarà, poi, inglobato dalle correnti oceaniche che si spingeranno verso il sud dell’Europa, Italia compresa. E’ previsto che la perturbazione atlantica raggiunga le nostre coste il prossimo weekend. Restano un’incognita la sua intensità e la sua traiettoria.

Uragano con allerta gialla in ben 8 regioni italiane

Attualmente le regioni centro-settentrionali sono agitate dalla perturbazione atlantica; la stessa si sposterà al sud in serata, intessando Campania e Sicilia. Sono previste forti precipitazioni e nubi diffuse su entrambe le regioni. Nella giornata di domani la perturbazione si sposterà sul versante adriatico e sul resto del Meridione, con fenomenologia a tratti intensa sulle aree peninsulari, ma con fenomeni in progressiva attenuazione pomeridiana al Centro. Le temperature subiranno una sensibile diminuzione al Centro-Sud, mentre i venti si intensificheranno ruotando dai quadranti settentrionali.

In base alle previsioni rese note, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha diffuso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che sembra essere ancora più allarmante rispetto a quello di ieri.

I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche come reso noto, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento.

La Protezione Civile informa …

L’avviso prevede dalle prime ore di oggi, giovedì 3 ottobre, venti settentrionali forti o di burrasca, sulle Marche, in estensione ad Abruzzo, Molise e Puglia, con possibili mareggiate sulle coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di oggi, giovedì 3 ottobre, allerta gialla sulle Marche, sul settore orientale dell’Abruzzo, sul Molise, sul versante costiero della Campania e su Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia.

Raccomandiamo di monitorare il sito del Dipartimento ove saranno disponibili eventuali variazioni climatiche o di traiettoria delle perturbazioni; saranno, inoltre, presenti, tutte le informazioni utili per affrontare al meglio le avversità metereologiche.

Must Read

H&M Group e Ikea si uniscono per uno studio sui materiali riciclati

Il Gruppo H&M e il gigante del mobile Ikea si sono uniti per condurre uno studio su larga scala sui tessuti riciclati....

Netflix pronta ad una task force contro la condivisione della password

La piattaforma streaming più famosa al mondo è pronta a reprimere la condivisione delle password. La pratica che su Netflix con un...

Tiffany & Co. lancia il calendario dell’avvento da 112.000 dollari

Attendere il Natale è sempre qualcosa di unico e il calendario dell'avvento è una tradizione da rispettare in tantissimi paesi. Scoprire ogni...

Juventus, ci pensa Dybala. Troppo City per la Dea

Archiviata la prima giornata del terzo turno di Champions League con due italiane in campo. Juventus e Atalanta hanno avuto destini differenti...

Monache buddiste in bici sull’Himalaya contro il traffico di anime

Monache che si spingono fino all'azione per comunicare con un mondo che ha radici marce e fragili; sono in 500 a raggiungere...