MSC
Home Prima Pagina Hannah Arendt, la terribile banalità del male

Hannah Arendt, la terribile banalità del male

Hannah Arendt (Hannover, 14 ottobre 1906 – New York, 4 dicembre 1975) è stata una filosofa, storica e scrittrice tedesca naturalizzata statunitense.

Lavorò come giornalista e docente di scuola superiore e pubblicò opere importanti di filosofia politica. Rifiutò sempre di essere categorizzata come filosofa, preferì che la sua opera fosse descritta come teoria politica invece che come filosofia politica.

Hannah Arendt: dalla Germania alla Francia in difesa della libertà

Hannah Arendt si laureò brillantemente con una tesi su Sant’Agostino e solo le sue origini ebraiche le impedirono di ottenere l’abilitazione all’insegnamento. Dopo la relazione con Gunther Stern nel 1937 Hannah Arendt decise di lasciare la Germania; dove ormai il Nazionalsocialismo aveva preso il sopravvento e aveva già dato prova della sua crudeltà contro gli ebrei e contro le razze non ariane. La filosofa si trasferì in Francia, considerandolo un Paese sicuro.

La lotta al Nazismo continua anche da lontano per Hannah Arendt

In Francia la Arendt decise di contrastare in maniera pratica il Nazismo dando aiuto e supporto agli ebrei perseguitati dal regime. Dopo l’invasione della Francia ad opera dell’esercito tedesco, Hannah lasciò il paese e si trasferì negli Stati Uniti con suo marito; il poeta  Heinrich Blücher, che aveva sposato nel 1940.

Il Processo di Norimberga

Al termine della guerra Hannah seguì con molto interesse il Processo di Norimberga, il processo in cui vennero giudicati e condannati gli alti gerarchi nazisti; che nel corso del conflitto si erano resi autori di crimini contro l’umanità.

La banalità del male

Tra il 1960 e il 1963, negli anni del processo a Adolf Eichmann, colui che ideò la Soluzione finale, ossia dello sterminio nei campi di concentramento, Hanna Arendt scrisse il libro che l’avrebbe consegnata alla storia: La banalità del male.

Si tratta di fatto di un diario incentrato sul processo ad Adolf Eichmann, il quale nel corso del suo processo parlava con una lucidità e con una leggerezza inaudita dello sterminio di milioni di persone.

Gli individui hanno bisogno di essere uguali per comprendersi e hanno bisogno di essere diversi per rispettarsi. Se nell’epoca moderna si è commesso l’errore di vedere gli individui sradicati dalla loro radice umana e totalmente passivi, è con Arendt e nella vita contemporanea dell’oggi che bisogna battersi per una vita pratica, partecipata e libera. 

“La triste verità è che molto del male viene compiuto da persone che non si decidono mai ad essere buone o cattive.”

– Hannah Arendt –

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Mourinho “Col Toro sarà dura, serve qualità offensiva”

ROMA (ITALPRESS) – “Mi aspetto una partita difficile. Il Torino difende bene con un suo stile, concede poco, è una squadra dura da affrontare....

Covid, 12.877 nuovi casi e 90 decessi in 24 ore

ROMA (ITALPRESS) – Sono 12.877 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (13.686 il 26 novembre) a fronte di 557.180 tamponi effettuati su un...

Fico “I divari sociali minano il senso di comunità”

“L’impegno primario per le istituzioni deve essere quello di adoperarsi per superare, in coerenza con il dettato della nostra Costituzione, divari inaccettabili...

La Sampdoria vince 3-1 in rimonta sul Verona

La Sampdoria batte 3-1 in rimonta il Verona e conquista tre punti importanti per la classifica e per il morale. A Marassi...
video

Fs, Cantamessa “Riprende vita la linea ferroviaria delle Langhe”

"In Piemonte abbiamo centinaia di chilometri di ferrovie abbandonate con una decisione frettolosa, che non ci trovava d'accordo. Ecco perché...
video

Nonna Laurina compie 111 anni – Buon compleanno

111 anni e non sentirli. Avete letto bene, questa è la cifra record raggiunta da nonna Laurina. Tutto il paese di Sturno...

Covid, Gelmini “Se numeri peggiorano non paghino vaccinati”

ROMA (ITALPRESS) – “Le preoccupazioni delle Regioni sono le nostre e il Governo sta monitorando la situazione con estrema attenzione. Abbiamo evidenze scientifiche che...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

TV: arriva “Matrimoni impossibili“, il nuovo format su chi si promette eterno amore

Domenica 9 agosto ore 9.50 e il 16 agosto alla stessa ora, su Real Time, canale 31 del digitale terrestre, andranno in onda le prime puntate...