MSC
Home Top News Pirlo “Vogliamo riscattarci vincendo la Supercoppa”

Pirlo “Vogliamo riscattarci vincendo la Supercoppa”

REGGIO EMILIA – “Il Napoli è una squadra forte, lo sta dimostrando ma lo aveva già dimostrato l’anno scorso con l’arrivo di Gattuso in panchina, è una squadra molto tecnica che ama giocare il pallone”. Con queste parole il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, presenta la sfida di domani contro il Napoli che vale la Supercoppa italiana. “E’ una partita che arriva al momento giusto dopo una brutta sconfitta in campionato, abbiamo grande voglia e tanta determinazione, vogliamo vincere”, ha aggiunto Pirlo in conferenza stampa a Reggio Emilia.

Negli occhi dei tifosi bianconeri resta la delusione per la prestazione fornita nel derby d’Italia. “Quando perdi non rifaresti nulla, è stata una partita e una sconfitta da cancellare, ma abbiamo tanta voglia di voltare pagina, abbiamo la fortuna di tornare in campo subito e in noi c’è grande determinazione. C’è tanta voglia di rivalsa, di vincere e di dimostrare che non siamo quelli di San Siro”. Per quel che riguarda la formazione, Pirlo, alle prese con tante defezioni, ha annunciato che tra i pali ci sarà Szczesny, ma non si è sbilanciato sugli altri reparti ed è tornato sul ko del Meazza. “Dopo l’Inter ci siamo riuniti per parlare della brutta sconfitta e anche del Napoli, è un momento difficile ma la stagione è fatta anche di queste cose.

Mi dispiace per i giocatori, soprattutto per i più giovani che hanno subìto tante critiche, preferisco che attacchiate me piuttosto che loro. Ora abbiamo una finale e le finali si devono vincere quindi siamo concentrati solo su questa partita. Non devo lavorare sulla testa dei miei giocatori, sono campioni e sanno cosa fare”.
In conferenza stampa anche Danilo. “Dobbiamo sicuramente giocare in maniera diversa rispetto all’ultima partita, dobbiamo essere concentrati dal 1° all’ultimo minuto, serve coraggio, ma abbiamo già dimostrato di essere forti – ha spiegato il difensore -.

Siamo fortunati a giocare questa partita tre giorni dopo la sconfitta con l’Inter, giochiamo contro un avversario forte, ma noi vogliamo dimostrare non quello che vogliamo, ma quello che siamo. Siamo delusi per la sconfitta con l’Inter, ma il calcio ti dà sempre occasioni e dopo tre giorni eccoci qua a giocarci un trofeo, che potrebbe riempire ancora di più la bacheca della Juve. Dimostreremo che siamo giocatori forti”.

Must Read

Ungheria, Sassoli “Commissione Ue applichi regolamento su stato diritto”

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha scritto alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, chiedendo alla...

Elton John, a Milano ultima data italiana tour addio

MILANO (ITALPRESS) – Elton John annuncia le date finali del suo trionfale Elton John Farewell Yellow Brick Road:The Final Tour in Regno Unito, Europa...

Barelli “Paltrinieri è affetto da mononucleosi”

ROMA (ITALPRESS) – Tegola per il nuoto azzurro in vista di Tokyo2020. “Gregorio Paltrinieri è affetto da mononucleosi, seppur avverta leggeri sintomi. Conosceremo gli...
video

Giustizia, Salvini: “L’Anm teme di perdere privilegi”

“Minacciare forti reazioni di fronte alla volontà popolare mi sembra improprio di un paese libero, civile, trasparente e democratico". Lo ha detto il...
video

Lavoro, Orlando: “Dal G20 messaggio in sintonia con i contenuti del Pnrr”

“Dal G20 passa un messaggio molto in linea e in sintonia con i contenuti del Pnrr appena approvato nella sua prima tranche dalla...
video

La cardiochirurgia mini-invasiva nuova frontiera della cardiochirurgia mondiale

La cardiochirurgia mini-invasiva nuova frontiera della cardiochirurgia mondiale. La cardiochirurgia mini-invasiva sarà uno dei temi al centro della conferenza ISMETT - UPMC “Management Of Cardiovascular...

CR7 non basta, la Germania travolge 4-2 il Portogallo

La Germania batte 4-2 il Portogallo nel segno di uno scatenato Gosens e reagisce dopo la sconfitta all’esordio contro la Francia. I...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...