domenica, Aprile 21, 2024
HomeTop NewsDal 18 al 22 aprile tornano le celebrazioni italiane dell’Earth Day

Dal 18 al 22 aprile tornano le celebrazioni italiane dell’Earth Day

ROMA (ITALPRESS) – Annunciate da Earth Day Italia e Movimento dei Focolari date ed eventi principali che caratterizzeranno le celebrazioni italiane del 54mo Earth Day, la più importante manifestazione ambientale delle Nazioni Unite, che si celebra il 22 aprile in tutto il mondo con oltre un miliardo di cittadini coinvolti attraverso l’opera di 200mila partner in 193 Paesi.
Dal 18 al 21 aprile torna a Roma il Villaggio per la Terra – appuntamento ormai storico di primavera che coinvolge studenti e famiglie da tutta Italia per vivere il piacere della natura, dello sport, della musica e della vita all’aria aperta. Circa 600 eventi, tutti gratuiti, organizzati da centinaia di organizzazioni della società civile e delle istituzioni, animeranno la festa nella Terrazza del Pincio e del Galoppatoio di Villa Borghese.
Novità di quest’anno – dal 18 al 20 aprile alla Casa del Cinema – Impatta Disrupt, il festival dell’innovability pensato per celebrare anche la Giornata mondiale della Creatività e dell’Innovazione che le Nazioni Unite hanno voluto il giorno prima dell’Earth Day, proprio per invitare gli innovatori di tutto il pianeta a lavorare insieme per un futuro sostenibile.
Il 22 aprile sarà finalmente la Giornata Mondiale della Terra.
Giunta alla 54ma edizione questa festa globale vede l’Italia in prima fila nella campagna #OnePeopleOnePlanet che dà il nome a una maratona multimediale di 16 ore prodotte live dall’auditorium della Nuvola di Fuksas.
Con lo slogan “Torna a battere il cuore per la Terra!” la maratona #OPOP giunge quest’anno alla sua quinta edizione grazie alla produzione Earth Day e alla diffusione internazionale sui canali RaiPlay e VaticanNews. A sostenere la promozione mondiale dell’evento saranno le reti social di Earth Day Network e del programma ambientale ONU Connect4Climate, organizzatore della Planet Week al G7 di Torino.
Le celebrazioni italiane – già riconosciute dall’Earth Day Network di Washington come best case internazionale per la tutela del Pianeta e lo sviluppo di una forte coscienza ecologica – avranno quest’anno un ulteriore importante significato, diventando tappa iconica del G7 Clima, Energia e Ambiente di Torino (previsto dal 28 al 30 aprile). Nel capoluogo piemontese sono infatti in programma due eventi di alto valore simbolico sostenuti dalla Regione Piemonte e dedicati al dialogo interculturale e intergenerazionale.
Questi gli eventi.
Pace e Ambiente: da Gerusalemme a Torino un dialogo interculturale ed interreligioso con il coinvolgimento di leader religiosi e culturali da diverse aree del Pianeta insieme per indicare lo sviluppo sostenibile quale strada maestra per la costruzione di una pace solida e duratura.
Stati generali dell’ambiente per giovani: in collaborazione con il MASE e il MIM i giovani universitari e degli ultimi anni delle scuole superiori di Roma e Torino, insieme ad una rappresentanza di loro coetanei dai 7 paesi del G7, parteciperanno a tavoli tematici per la stesura di un testo che sarà portato all’attenzione dei 7 Ministri dell’Ambiente impegnati per il G7.
La sera del 22 aprile, dall’Auditorium della Nuvola verrà trasmesso in diretta su RaiPlay e su VaticanNews lo storico Concerto per la Terra di Earth Day Italia. A raccogliere il testimone lasciato dai tanti artisti che si sono battuti per un mondo più sostenibile, sarà Luca Barbarossa con la sua Social Band che dedicherà la serata al tema Pace e ambiente insieme ad altri importanti artisti sensibili al tema.

– foto di Ilaria Magliocchetti Lombi fornita da ufficio stampa ItalCommunications –
(ITALPRESS).

Must Read