MSC
HomeLifeStyleFashionPrada mette al bando le pellicce: dal 2020 la svolta "fur-free"

Prada mette al bando le pellicce: dal 2020 la svolta “fur-free”

Il gruppo Prada ha annunciato di non utilizzare nel futuro pellicce di animali. La svolta “fur-free” dell’azienda italiana verrà attuata da febbraio 2020. Non ci saranno pellicce di visone, coniglio e volpe già nella collezione primavera 2020.

L’annuncio

Ad annunciare la decisione della casa di moda italiana è stata direttamente la Fur Free Alliance.ISubito le congrutulazioni del Gruppo he associa più di 50 organizzazioni impegnate nella protezione degli animali provenienti da 40 paesi.

Attraverso una nota stampa, ha sottolineato che: “Fur Free Alliance si congratula con il gruppo Prada per la sua svolta fur-free. Il Gruppo e i suoi brand si aggiungono a un elenco sempre più lungo di marchi fur-free. Questo testimonia un nuovo approccio dei consumatori nei confronti degli animali”.

Le collezioni che attualmente vengono ancora prodotto con pellicce animali rimarranno in vendita fino ad esaurimento scorte.

La decisione di Prada

Dopo stilisti come Giorgio Armani, Versace, Burberry, Michael Kors, Ralph Lauren e Gucci, un altro colosso della moda mondiale si avvicina al volere della massa composta sempre più da generazioni contrarie al maltrattamento degli animali.

Miuccia Prada ha rilasciato una sua breve dichiarazione sulla notizia: “La ricerca e lo sviluppo di materiali alternativi consentirà all’azienda di esplorare nuove frontiere della creatività e di rispondere, allo stesso tempo, alla domanda di prodotti più responsabili”

Must Read