MSC
Home LifeStyle Green Perchè si parla alle piante, un linguaggio segreto che in pochi conoscono

Perchè si parla alle piante, un linguaggio segreto che in pochi conoscono

Si parla alle piante perchè pensiamo possano comprenderci e che imparino a sorriderci sbocciando. Sono pochi i fiori o gli alberi che, pur sembrando altezzosi, non finiscono per porgerti una foglia o un ramo. Sanno di onniscienza perchè, da millenni, osservano senza proferire parola alcuna. Sono saggi e umili, sanno rispettare le stagioni e piegarsi al vento. Ci parlano agitando con un’energia che non sempre ha una fonte nota. Comunicano con i colori, con il loro modo, delicato, di essere al mondo. Ci ringraziano con un aspetto smagliante, con un profumo intenso, sopravvivendo anche alle lunghe giornate senza acqua, nè attenzioni.

Qualcuno accoglie il linguaggio delle piante come un sapere antico, d’élite, per pochi fortunati. In realtà Madre Natura non dosa le sue attenzioni, non seleziona gli interlocutori; è sempre pronta a elargire i suoi doni a chi sa disporsi in condizione di essere recettivi. Camminando tra le creature del bosco, si odono sussurri delicati, tra i fruscii delle foglie, più impertinenti e spudorati. Calpestiamo, senza saperlo, senza volerlo, un mondo quasi impercettibile che, seppur poco evidente, esiste sotto i nostri piedi. Tutti elementi indispensabili per un equilibrio prezioso all’ecosistema e alla nostra serenità interiore.

Tra i rami carichi di vita lasciamo frammenti di stress quotidiano e prendiamo in cambio la quiete di un divenire senza scossoni. Sappiamo che respirare a pieni polmoni sottrae alla flora un pò di energia, sapendo restituire solo la nostra presenza, spesso invadente, inopportuna. Chi abbraccia gli aberi può sembrare un folle e ignoriamo che, forse, è custode di un segreto che a noi non è stato rivelato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Roma-Juve 2-2, doppio Veretout e doppio CR7

ROMA (ITALPRESS) – Le doppiette di Veretout e Cristiano Ronaldo decidono un bel Roma-Juventus caratterizzato da tanti errori, due rigori e un’espulsione (Rabiot). All’Olimpico...

MIRABILANDIA, IL MOSTRUOSO DIVERTIMENTO DI HALLOWEEN

Zucche, streghe, zombi, creature malefiche e show a tema per terrorizzare grandi e piccini Ravenna, 21 settembre 2020 –...

Napoli tennistico, schiacciato il Genoa 6-0

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli “si diverte” e batte 6-0 il Genoa al San Paolo. L’inizio della squadra di Gattuso è il preludio alla...

Serie A. Kessie e Diaz, il Milan vince 2-0 a Crotone

CROTONE (ITALPRESS) – Il Milan vince 2-0 a Crotone nella seconda giornata di Serie A. I rossoneri vanno in vantaggio con il gol di...

Rospo del suriname, il suo modo bizzarro di riprodursi

La natura ha modi bizzarri di manifestarsi o di adattarsi ad esigenze di pura sopravvivenza. Quale sia la ragione di questo "fenomeno"...
video

Passera “Unire le forze nel Fintech”

"Il mondo dei servizi finanziari digitali sta evolvendo velocemente. Tecnologia, user experience, economie di scala; soprattutto, velocità nel raggiungerle, sono fattori...

Zingaretti “Vittoria di squadra, si apre la stagione delle riforme”

ROMA (ITALPRESS) – “Noi siamo i vincitori. Non amo l’io anche quando vinco. Si vince solo se c’è una squadra e ora dobbiamo continuare...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...