MSC
Home LifeStyle Nel silenzio si consuma il dramma delle mamme costrette a licenziarsi

Nel silenzio si consuma il dramma delle mamme costrette a licenziarsi

In un silenzio irreale le ansie delle mamme “equilibriste” tra lavoro e famiglie, che dovranno rinunciare, ancora e senza alternativa, al loro lavoro per restare a casa con i figli. Banchi con le rotelle e mascherine sono i protagonisti di un rientro a scuola che si arresta nella latenza della porta di ingresso. È in quel punto che si confondono le incertezze del personale mandato sul fronte, delle famiglie che sembrano degli psicotici al 99simo cancello al cospetto del quale tentano il dietro-front.

In questa danza frenetica i bambini sognano la normalità da custodire in uno zainetto nuovo. Mentre si discute animatamente di antipasto e assaggio del primo, il dessert viene lasciato al destino, come un gusto ignoto ancora da assaporare. Le portate sono abbondanti e con tanti di quei condimenti che al successivo boccone amaro sembra non pensarci nessuno.

Sappiamo che un fragile equilibrio è più facile che si rompa piuttosto che trovare un accomodamento funzionale. La scuola doveva rappresentare un banco di prova e le rotelle avrebbero dovuto compiere quel miracolo tanto atteso. La soluzione semplice ad un problema complesso, capace di rinnovare speranze impolverate.

Si legge di date aggiornate, rivisitate, contestate, temute. Quel che proprio sembra strategicamente omesso è l’eventualità, solo temuta, ma scarsamente considerata, che l’apertura delle scuole resti un progetto “in tempore”. In questo caso come può essere tutelato l’equilibrio economico e di ruoli in famiglia?

Un silenzio che sa di omertà

Con una generazione costretta in casa, chi dei genitori dovrà rinunciare agli impegni extracasalinghi? In parole povere, qualcuno dovrà licenziarsi per restare a casa con i figli che, tra l’altro, dovranno portare avanti un percorso di formazione.

Pur non vedendo all’ovvietà degli stereotipi, di certo il membro sacrificabile è la donna. Madri costrette a riappropriarsi del focolaio domestico; donne che, dopo tripli salti mortali con avvitamento per ottenere un’autonomia economica, torneranno a compilare la lista della spesa.

Tutto strategicamente messo a tacere, quasi a rispettare una scaramantica speranza che la scuola ci sollevi da questo paradosso sociale. Perché, tutti i buoni propositi crollano dinanzi ad una difficoltà pratica e di difficile soluzione. Il sacrificio è d’obbligo e purtroppo, ancora una volta, ha un’identità di genere predestinata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Roma-Juve 2-2, doppio Veretout e doppio CR7

ROMA (ITALPRESS) – Le doppiette di Veretout e Cristiano Ronaldo decidono un bel Roma-Juventus caratterizzato da tanti errori, due rigori e un’espulsione (Rabiot). All’Olimpico...

MIRABILANDIA, IL MOSTRUOSO DIVERTIMENTO DI HALLOWEEN

Zucche, streghe, zombi, creature malefiche e show a tema per terrorizzare grandi e piccini Ravenna, 21 settembre 2020 –...

Napoli tennistico, schiacciato il Genoa 6-0

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli “si diverte” e batte 6-0 il Genoa al San Paolo. L’inizio della squadra di Gattuso è il preludio alla...

Serie A. Kessie e Diaz, il Milan vince 2-0 a Crotone

CROTONE (ITALPRESS) – Il Milan vince 2-0 a Crotone nella seconda giornata di Serie A. I rossoneri vanno in vantaggio con il gol di...

Rospo del suriname, il suo modo bizzarro di riprodursi

La natura ha modi bizzarri di manifestarsi o di adattarsi ad esigenze di pura sopravvivenza. Quale sia la ragione di questo "fenomeno"...

Referendum, Di Maio “vittoria di tutto il Paese”

ROMA (ITALPRESS) – “Voglio dire che la vittoria del Sì mi rende felice e orgoglioso prima di tutto come cittadino italiano. Erano 20 anni...

Pier Ezhaya eletto presidente di Astoi Confindustria Viaggi

ROMA (ITALPRESS) – L’Assemblea che si è tenuta oggi a Roma, presso la Sala Pininfarina di Confindustria, ha eletto, per acclamazione, Pier Ezhaya –...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...