MSC
Home LifeStyle Lobby dei suicidi assistiti, il "sicario" del coronavirus lavora con la telesalute

Lobby dei suicidi assistiti, il “sicario” del coronavirus lavora con la telesalute

USA, La lobby dei suicidi assistiti non si sporca le mani e ora ha anche un capro espiatorio, il coronavirus! L’interruzione della vita tramite la telesalute protegge il medico che la “concede”, ma non la persona sofferente.

Le vittime indirette del coronavirus non subiscono i sintomi fisici, ma cedono sotto il peso di quelli dell’anima. Questa feroce pandemia ha “isolato” un nuovo virus, una dilagante e sommersa forma di sofferenza che è soffocata dal clamore della cronaca. Di fronte ai deceduti, troppi ogni giorno, il grido di aiuto soffoca in gola per un’insidiosa sensazione di essere troppo “egoisti” per soffrire senza contagio. Allora si urla piano, senza farsi ascoltare e si muore in silenzio.

Come in ogni forma di sofferenza umana, gli “sciacalli” imbandiscono una mensa sontuosa su cui mangiano in pochi. Parliamo, questa volta, della lobby che promuove il suicidio assistito mediante “telesalute”. un’autorizzazione all’inesorabile, quando fuori l’inferno sembra interminabile. Vengono fuori le fragilità individuali, le persecuzioni, le ossessioni, le forme depressive che aspettavano dietro le porte tenute serrate.

Una lobby con la coscienza “pulita”

Pare sia semplicissimo ottenere il “placet” per la “morte legale” per mezzo di farmaci letali, senza essere adeguatamente esaminata e senza nemmeno incontrare il medico che prescrive la morte. Una procedura rapida e “pulitissima”, senza contatti, senza “intromissioni”. L’induzione alla morte per “telesalute”, il paradosso dei tempi modermi, dominati dalla pandemia di turno.

Conferma quanto scritto, un articolo di Alex Schadenberg, direttore esecutivo di Euthanasia Prevention Coalition, pubblicato sul  blog del sito:

“l’e-mail di oggi per la raccolta fondi di Kim Callinan, presidente di un gruppo di pressione per il suicidio assistito, afferma che l’attuale crisi di Covid-19 offre nuove opportunità per il suicidio assistito.

Come sempre, stiamo rispondendo rapidamente alle esigenze e alle opportunità dei tempi. Mentre la forza lavoro è alle prese con la pandemia, la telesalute sta acquisendo sempre più importanza come modalità critica per fornire assistenza medica. Ciò offre un’opportunità unica per assicurarsi che i sistemi sanitari e i medici utilizzino la teleassistenza, laddove appropriata, per i pazienti che cercano di accedere alle opzioni di assistenza per il fine vita. Questi sforzi dovrebbero migliorare l’accesso all’assistenza medica in caso di morte a breve e lungo termine.

Non stiamo leggendo nulla di nuovo; è semplicemente il testo della legge sul suicidio assistito nel New Mexico del 2019. Come una banale televendita, si offre teleassistenza sanitaria che sta per lambire anche le Hawaii.  Quel che, potenzialmente, si concede al sofferente, di fare una scelta altruistica: liberare la sua famiglia del suo peso. Sappiamo, anzi si suppune che l’anima pesi solo 21 grammi, un corpo molto, ma molto di più. Una bilancia sadica su cui decidiamo di sacrificare quello che sentiamo di “troppo”. Ai nostri cari non lasciamo che un’eredità di qualche grammo e tutto il resto del vuoto della nostra esistenza a cui si decide di porre fine.

Must Read

Sua Maestà la Regina Elisabetta parla alla Nazione

a cura di Elena Di Feo. La Regina Elisabetta parla alla Nazione, ormai dilaniata dalla Pandemia. La Regina...

Domani ultima puntata della serie di Rai1 “Bella da morire”

La mini-serie di Rai1 "Bella da morire" è giunta alla sua ultima puntata. Protagonista Cristiana Capotondi, nelle vesti di un ispettore di...

Promozione o no in Serie A per il Benevento Calcio, parla Vigorito a Sky

Le parole del Presidente Ciro Vigorito ieri a Sky Tg24 sulla situazione promozione e tagli stipendi. "Il Benevento ha...

Sharon Stone ed il videomessaggio alla Croce Rossa Italiana

Sharon Stone ha inviato un videomessaggio alla Croce Rossa Italiana. Palesemente emozionata e provata dalla situazione, l'attrice ha voluto esprimere la sua...

Buon compleanno Francesco De Gregori dalla tua Italia che “vive”

Francesco De Gregori, 69 anni compiuti oggi! Tra i cantautori più famosi e apprezzati del panorama musicale italiano. Un cantautore che parla...