MSC
HomeLifeStyleJust MarriedL'intimo della sposa, tra seduzione, romanticismo e stile

L’intimo della sposa, tra seduzione, romanticismo e stile

La sensualità è un abito che aderisce alla nostra pelle e la completa.

Si adagia ad ogni nostro passo e sedimenta nello sguardo, nella gestualità, nelle parole che scegliamo di adoperare.

Ogni accessorio esalta quello che esprimiamo con la nostra sola presenza, “invadendo” la stanza e la fantasia dei luoghi fisici e mentali che abitiamo.

L’intimo parla di noi

La scelta dell’intimo è, pertanto, un appendice del nostro essere profondo che trova libero sfogo in particolare, la prima notte di nozze.

Il 2019 vuole confermare una tradizione di sensualità raffinata e ricercata, oltre che shaping.

Per una notte indimenticabile …

L’abito delle nozze ci conduce in una dimensione di pieno protagonismo, lungo una passerella che ricorderemo per tutta la vita.

La commozione lascia uno spazio intimo, quel dettaglio “malizioso” e sensuale da condividere con se stesse e con il proprio sposo, qualche ora più tardi.

L’intimo celato dall’abito dei vostri sogni, non è il semplice dettaglio di una giornata importante che volge al termine.

Completa e impreziosisce un’esperienza intenza ed il suo ricordo nel tempo.

E’ un alleato fondamentale che completa e definisce un look impeccabile, soprattutto quando l’abito lascia scoperte parti del corpo o le aderisce come un guanto.

Pratico o sensuale?

Scollature vertiginose e tessuti lisci non possono consentire particolari lasciati al caso; occorre, infatti, ricorrere a proposte intime rigorosamente “smart”, che abbiano la “capacità” di sparire contenendo.

Adeguarsi alle “necessità” dell’abito non vuol dire, necessariamente, mortificare la sensualità.

Se la nostra scelta ricade, comunque, su un outfit impegnativo, può attendere tra le nostre lenzuola di seta per essere indossato all’occorrenza.

Una femminilità che irrompe

Estrose, delicate, velatamente erotiche, romantiche completiamo la nostra innata femminilità con tessuti e modelli che più ci rappresentano senza rinunciare a tutte le nostre “dovute” pretese.

Sono svariate le possibilità da adagiare sotto il nostro abito: dalla combinazione di reggiseni con slip di pizzo, a body, corpetti e guêpiere, assecondando scollature ed esigenze particolari. 

Le regole fondamentali sono poche e semplici:

  • sentirsi a proprio agio nell’espressione più intima della sensualità che ci appartiene;
  • scegliere una comodità che non mortifichi l’estetica e che, nel contempo, ci lasci muovere con disinvoltura per tutto il giorno.

Ad ogni abito il suo intimo

Un modello a sirena che sia, strategicamente, fasciante impone delle restrizioni altrettanto strategiche nella scelta dell’intimo; slip o brasiliane con taglio laser privi di cuciture possono risultare invisibili soprattutto se in tinte nuance nude o avorio.

C’è ma non si vede …

Per un décolleté che sostenga senza imporsi alla vista esistono svariate opzioni: reggiseni con coppe a balconcino e push-up e spalline rimovibili all’occorrenza.

Seducenti ed eleganti, inoltre i modelli bralette, con profonda scollatura a V, privi di imbottiture e ferretti, che esaltino e sostengano un décolleté impeccabile.

Per una schiena scoperta è possibile optare per modelli ad incrocio che fasci, chiudendo, solo addome e seno.

Unica regola: trasgredire!

Romantiche e sognanti di giorno, intriganti ed irresistibili di notte. Per alcune osare è l’unica regola da non trasgredire! Corpetti, body o guepiere modellano e riducono il novello sposo al mutismo attonito.

Il brand che seduce

La linea Ivory Bridal di Lovable vi stupisce con una guepiere balconette in tulle misto a raso raso con pizzo déco lungo i fianchi e spalline removibili, coordinabile al brasiliano impreziosito da un gioiello centrale.

Intimissimi punta su una scollatura profonda che scopre décolleté e schiena; il body Delicate Touch di Intimissimi è in pizzo trasparente che si chiude a pressione, con un sottile nastrino sul collo e sulla schiena.

Victoria’s Secret offre un bustier in pizzo e pois color Coconut White che si chiude con una fila di gancetti sulla schiena.

La sposa che sa quello che vuole

Il trend del 2019 vuole una sposa consapevole e padrona del suo fascino che non rinuncia alle comodità e a un tocco di stravaganza nei particolari. Scollature vertiginose e gambe valorizzate da calze sempre opache e trasparenti, con i giusti denari, che rendono più sofisticato il bridal look.

Coprire con stile

Un tocco indispensabile sin dalle prime fasi, dal trucco fino al momento cruciale in cui si indossa l’abito.

La vestaglia, in questo caso, deve essere scelta accuratamente perché sarà immortalata nelle foto e coprirà, poi, l’intimo che sedurrà il fresco sposino.

In versione kimono o con le più seducenti trasparenze.

Della lunghezza che più gradite e di un colore rigorosamente a tema. Pizzo, raso o seta, farà da “anticamera” al momento clou, quando la sposa dovrà fare n grosso sforzo per non sciogliere il trucco per le lacrime di commozione e tensione.

Un particolare che seduce

Malizia, seduzione, tradizione e fascino, tutti concentrati in un accessorio che non può mancare.

La giarrettiera, rigorosamente regalata. Da indossare rigorosamente sulla gamba destra di colore bianca, blu o dalle nuance candide.

Impreziosita da delicati fiocchetti, nastri di raso e punti luce.

Parte integrante di un rituale a cui lo sposo non potrà sottrarsi; il primo indumento che toglierà alla sua sposa lasciando alle sue fantasie il resto dei seducenti accessori intimi.

Must Read