MSC
Home LifeStyle Green Le fiabe che sopravvivono, l'amicizia tra una gatta e una volpe

Le fiabe che sopravvivono, l’amicizia tra una gatta e una volpe

Le fiabe che alleggeriscono le nostre anime “contagiate” dalla paura. Quando la gioia di vivere sembra essere in ostaggio, una fiaba soccorre la realtà.

Racconta di un’insolita amicizia tra la volpe Lula e la gatta Kimba. Non è uscita dalle pagine patinate di un libro per bambini, ma arriva direttamente da una casa, una qualunque, in un ridente paese della Costiera sorrentina.

Siamo a Vico Equense, presso la famiglia De Martino, “graziata” del miracolo dll’amicizia che non guarda razze, distanze o colori. Ancora una volta un’importante lezione di vita ci è concessa dal mondo animale.

Iniziamo da lei, Lula, la volpe che aveva avvistato dei gustosi croccantini su un terrazzino. Un fiuto da fare invidia a chiunque, l’aveva condotta nel piattino di Kimba, una gattina domestica. Non è stato un contatto facile da stabilire; si sa, nell’accedere ad un territorio “segnato” da un felino, ci si espone ad un rischio “graffi”. Kimba aveva imparato a difendere la sua tana, veniva dalla strada prima di essere adottata dalla sua amorevole famiglia. Dormiva in una fabbrica di caffè e aveva la coda mozzata per un incidente della sua vita da randagia. Mutilata dal motore di un camion nel quale si era imprudentemente rifugiata per ripararsi dal freddo. Piano piano quel timido contatto si è tradotto in tenera amicizia; i De Martino, “genitori” adottivi di Kimba, hanno assistito al più tenero dei miracoli:

“Lula e la micia sono praticamente cresciuti insieme e, alla fine, sono divenuti amici inseparabili. Ogni sera, anche in questi giorni di isolamento forzato per noi umani, la volpe bussa punrualmente alla porta finchè il gatto, che vive in casa, non esce a salutarla. Quando siamo sul divano distratti a vedere la televisione. Lula bussa ripetutamente finché non apriamo. Viene ogni sera. Tranne quando ci sono forti temporali, in tal caso arriva all’alba del giorno seguente”.

La volpe è diventata di casa, seppur conservando la sua libertà di andare e tornare a suo piacimento. Una sera, la scorsa estate, si era presentata zoppicante, forse a causa della trappola di qualche bracconiere. Consigliato dai veterinari del Wwf, il sigror De Martino le ha così somministrato degli antibiotici per scongiurare eventuali infezioni, nascondendoli in pezzetti di carne. Lula è guarita.

Sottolinea Claudio d’Esposito del WWF Terre del Tirreno:

“Non si dovrebbe mai tentare di domesticare una volpe, né sottrarla alla sua vita selvatica o indurre abitudini non consone per la specie, ma stavolta pare che la volpe Lula abbia fatto tutto da sola”.

Must Read

Sua Maestà la Regina Elisabetta parla alla Nazione

a cura di Elena Di Feo. La Regina Elisabetta parla alla Nazione, ormai dilaniata dalla Pandemia. La Regina...

Domani ultima puntata della serie di Rai1 “Bella da morire”

La mini-serie di Rai1 "Bella da morire" è giunta alla sua ultima puntata. Protagonista Cristiana Capotondi, nelle vesti di un ispettore di...

Promozione o no in Serie A per il Benevento Calcio, parla Vigorito a Sky

Le parole del Presidente Ciro Vigorito ieri a Sky Tg24 sulla situazione promozione e tagli stipendi. "Il Benevento ha...

Sharon Stone ed il videomessaggio alla Croce Rossa Italiana

Sharon Stone ha inviato un videomessaggio alla Croce Rossa Italiana. Palesemente emozionata e provata dalla situazione, l'attrice ha voluto esprimere la sua...

Buon compleanno Francesco De Gregori dalla tua Italia che “vive”

Francesco De Gregori, 69 anni compiuti oggi! Tra i cantautori più famosi e apprezzati del panorama musicale italiano. Un cantautore che parla...