lunedì, Giugno 17, 2024
HomeLifeStyleInsidia zanzare: c'è chi adotta un pipistrello per risolvere il problema

Insidia zanzare: c’è chi adotta un pipistrello per risolvere il problema

Una vera e propria ossessione del periodo estivo sono le zanzare. Sono tante le soluzioni contro i piccoli “vampiri alati” ma in rete sta spopolando un metodo abbastanza alternativo per farla finita con zampironi e fornelletti vari.

La bat box

Esiste un metodo riconosciuto da molti che riesce ad eliminare fino a 2mila zanzare in una notte: si tratta di adottare un pipistrello. Ma come fare ad assoldare un pipistrello per il nostro bisogno? Semplicissimo, bisogna comprare o costruire una bat box e installarla vicino casa.

Non è una soluzione strampalata o folkloristica ma bensì un modo per salvaguardare i chinotteri e garanteri anche uno schermo contro le zanzare. Il miglior periodo per installarle e fine maggio e vanno appese ad almeno quattro metri da terra. Attenzione a non fissarle a lastre di metallo e in zone illuminate direttamente dalla luce.

Pareri discordanti

Sia chiaro, credere di installare una bat box e non ritrovarsi più una puntura di zanzara è pura follia. Il principale problema riscontrato da diverse parti è relativo alla diversa attività giornaliera di pipistrelli e zanzare. I pipistrelli cacciano di notte, le zanzare tigre sono attive di giorno. Altro aspetto criticato sulla questione riguarda il nutrirsi dei pipistrelli che preferiscono scarafaggi, falene e vespe alle zanzare.

La soluzione dei pipistrelli anche da chi critica questa scelta non è ritenuta vana. Dove ci sono alte concetrazioni di zanzare i pipistrelli possono migliorare di gran lunga la situazione. E poi con una bat box avrete contribuito a far ripopolare questa specie.

Must Read