MSC
Home In Evidenza Trivento: Albero di Natale a uncinetto e lo Yarn Bombing

Trivento: Albero di Natale a uncinetto e lo Yarn Bombing

Il periodo natalizio evoca sempre ricordi grazie al profumo dei camini accesi che si avverte per le strade. Se si è fortunati si può tornare indietro vedendo dalle finestre la neve che scende copiosa e che imbianca i tetti. Immagini che evocano tempi ormai andati, così come i mestieri di una volta.

Siamo a Trivento, un comune in provincia di Campobasso. Un paese cordiale e pieno di valori, caratterizzato dalla volontà e dal desiderio di far conoscere la storia e le tradizioni dei triventini. Dopo una piacevole passeggiata nel centro storico che racchiude bellezze d’altri tempi come la Cattedrale custode della Cripta di San Casto, abbiamo incontrato la sig.ra Lucia Santorelli promotrice e mente dell’iniziativa “Un filo che unisce da Trivento a…”

Un filo che unisce da Trivento a…”

Ed ecco che in Piazza Fontana ci accoglie il rinomato albero ricoperto da 1300 piastrelle fatte ad uncinetto. Un albero alto 6 metri che è stato definito l’albero più bello del 2018.

L’idea era nata per portare persone nel nostro piccolo borgo, ed è finita con un grande gesto d’amore da parte di tutto il mondo!

Lucia Santorelli

La storia

L’idea iniziale di Lucia Santorelli era solo quella di far fiorire gli alberi di Trivento coinvolgendo amiche e signore anziane. Dunque ognuna ha realizzato delle presine colorate da appendere ai rami degli alberi. Più di 500 “Acchiappachiacchiere” vengono fissate ai rami con l’aiuto di Maurizio Porfirio e di tutte le amiche partecipanti.

Riscontrando un enorme successo, ma anche un po’ di critiche Lucia non si ferma. Parte una scommessa: un tappeto ad Uncinetto lungo la scalinata che porta in Cattedrale. Si sparge la notizia a macchia d’olio e subito si collabora con gruppi da tutta Italia, dal vicino Abruzzo e persino dalla Germania Belgio Olanda e dal….Messico. 650 metri di collaborazione esposti nel luglio del 2018 con l’aiuto di tutto il paese.

Da qui nasce l’albero alto 6 metri e composto da oltre 1300 grammy square provenienti da tutto il mondo.

Yarn Bombing e la beneficenza

Dopo i clamorosi successi de Il Tappeto ad Uncinetto più lungo del Mondo, l’Albero ad Uncinetto e Pasqua in Dolcezza, ‘Yarn Bombing Trivento’ in collaborazione con Un filo che Unisce aps, la Pro Loco Terventum e con il Patrocinio del Comune di Trivento, ha organizzato la più grande esposizione di uncinetto creativo, oltre 70 opere provenienti da tutto il mondo.

Un ringraziamento particolare va a Pietro Marzini e al suo bistrot Déjà Vu.

Risultati immagini per Déjà Vu trivento

Must Read

Operaio licenziato per aver ceduto i buoni pasto ad un collega in difficoltà

Un operaio dal cuore d'oro che non tentenna di fronte ad un collega in evidente difficoltà economica; gli cede i suoi buoni...

“Reputazione” ripulita con il Diritto all’Oblio, è “boom” tra i politici

"Reputazione ripulita" è una "manovra" tutta "social" che sembra essere impellente tra i politici che ricorrono al cosiddetto "diritto all'oblio".

Sabato 29 Febbraio Enzo Costanza e Lisa Minichiello ospiti al “Caffè di Rai1”

Enzo Costanza e Lisa Minichiello saranno protagonisti della trasmissione "Il caffè di RaiUno" in onda sabato 29 Febbraio su...

Phoenix salva un vitellino e la sua mamma dal macello, il giorno dopo il suo Oscar

Joaquin Phoenix vince un Oscar per il suo talento e nessuno lo premia per il suo buon cuore. Il giorno dopo la...

Sgambetto “spaccatesta”, l’ultima pericolosa moda di Tik Tok

Sgambetto "spaccatesta", un allarme made in "Tik Tok" che ha invaso anche il nostro Paese. Uno "scherzetto", diffuso dai social, che miete...