MSC
Home Trend Breaking News Si dà il via alla politica "no-smoke" sulle spiagge italiane

Si dà il via alla politica “no-smoke” sulle spiagge italiane

Dilaga la politica del “no-smoke” sulle spiagge italiane. Sulla scia di Porto Torres e di Stintino, numerose località aderiscono. Lo stop non ha solo il fine di tutelare la salute pubblica e rispettare i non fumatori, ma anche quello di diminuire l’impatto ambientale del turismo. Quindi divieto assoluto di gettare rifiuti prodotti dal fumo sul suolo e nelle acque.

Puglia

L’ordinanza antifumo firmata il 26 marzo arriva a pochi giorni da quella che ha messo al bando anche contenitori e stoviglie monouso in plastica. “Così a piccoli passi – spiega il sindaco di Bari – cerchiamo di rendere il territorio più vivibile”

Proprio nella città pugliese sarà vietato fumare in spiaggia. Dal 1° giugno Porto Cesareo mette al bando sigarette (e relativi mozziconi abbandonati) sulle spiagge date in concessione ai lidi o sulla spiaggia libera a 10 metri dalla battigia.

Il divieto sarà esteso anche alle aree soggette a una particolare tutela naturalistica, anche al fine di prevenire incendi, e in particolare nel parco regionale Palude del conte e duna costiera, nell’area marina protetta di Porto Cesareo, sul cordone delle dune e negli isolotti.

Porto Cesareo inoltre si dichiara, secondo l’ordinanza firmata dal sindaco Salvatore Albano, una città ‘no-smoke’. Sarà inoltre vietato fumare su tutto il territorio comunale in presenza di minori o donne incinte. In caso di violazione, scatteranno sanzioni dai 25 ai 500 euro.

Sardegna

La regione sarda vede numerosissimi i comuni portare avanti da anni politiche contro la plastica e le sigarette in spiaggia. “La plastica monouso sarà vietata da questa estate sulle spiagge di Badesi, Aglientu, Trinità d’Agultu e Vignola, Arzachena, Olbia, Loiri Porto San Paolo, e San Teodoro.

Nelle spiagge della Costa Smeralda – comprese tutte nel comune di Arzachena – la plastica monouso è diventato un ricordo da pochi giorni. Per il fumo il divieto sarà più leggero in quanto sono previste aree di tolleranza o, come nel caso di Olbia, i fumatori dovranno stare a più di otto metri dalla battigia quando avranno la sigaretta accesa.

All’elenco dei comuni galluresi dovrebbe aggiungersi entro poco tempo La Maddalena, pronta a vietare l’uso della plastica nelle spiagge di tutto l’arcipelago.

Lazio

Per quanto riguarda il Lazio, è vietato fumare sulle spiagge di Anzio, Ladispoli, Ponza, Sperlonga e Gaeta.

Must Read

Cane dipinto di verde, la sofferenza ha il colore della speranza violata

Cane imbrattato di verde visibilmente sofferente a causa della tossicità della vernice utilizzata. Un sopruso che non è passato inosservato e che...

Svetlana Kasyan, rapita dalla bellezza e il calore di Sorrento

Svetlana Kasyan, porterà nella sua terra un pezzo di Italia nel cuore; colpita dal fascino e dal calore della Penisola Sorrentina.

Plastiche e pesticidi, un’allarmante connessione con l’infertilità

Plastiche e pesticidi potrebbero essere la causa diretta della bassa natalità dovuta ad infertilità, soprattutto nei maschi. Il Congresso...

Chef Mania Contest, il nuovo quiz che fa venire l’acquolina in bocca

Chef Mania, il contest per le "buone forchette", fa capolino nel nostro Paese che vanta una delle "cucine" migliori al mondo.

Drooling nelle paralisi cerebrali, una nuova sorprendente scoperta

Drooling è un "disturbo" che di manifesta per svariate condizioni cliniche; una ricerca ha scoperto il modo per eliminarlo.