MSC
Home In Evidenza Parco sommerso di Baia, il sito archeologico sott'acqua a nord del Golfo...

Parco sommerso di Baia, il sito archeologico sott’acqua a nord del Golfo di Napoli

Nel nord del Golfo di Napoli, e più precisamente a Bacoli, dove un tempo sorgeva l’antica città romana di Baia, c’è un incredibile parco archeologico sommerso che oggi è possibile visitare.

Soprannominato “la Pompei sommersa”, è un luogo davvero unico e straordinario.
Il Parco Sommerso di Baia si estende lungo il litorale di Bacoli e Pozzuoli ed è un’area marina protetta dal 2002.

Insieme al parco sommerso di Gaiola, costituisce nel Mediterraneo un esempio unico di protezione archeologica e naturalistica sott’acqua.

Credits: Visit Campi Flegrei

L’Atlantide romana

Baia è conosciuta un po’ come l’Atlantide romana, grazie ai preziosi reperti che si trovano sott’acqua e all’ottimo stato di conservazione della città.

Si possono vedere i tracciati stradali, le statue, le botteghe e le ville patrizie che si affacciavano sulla rinomata località marittima e termale.
I primi reperti furono rinvenuti negli anni Venti, ma solamente nel 1980 ci fu il primo scavo archeologico subacqueo.

Baia fu una fiorente cittadina rinomata per la qualità delle acque sulfuree, ottime per problemi di salute.

Le cupole intatte con pezzi di affreschi del Parco sommerso furono considerate a lungo, almeno nella credenza popolare, resti di templi. E ancora si chiamano così.

Personalità di spicco come Cicerone, Nerone e Cesare visitarono con ogni probabilità queste terme ed altrettante figure prestigiose della Roma di quei tempi avevano qui bellissime ville.

Quello che rimane alla luce del sole dell’antica Baia è la parte collinare della città che oggi si trova allo stesso livello del mare.

Credits: Vanilla Magazine

Oggi, il parco sommerso di Baia ospita anche il ninfeo di Punta Epitaffio, una sala per banchetti risalente all’epoca di Claudio le cui statue sono conservate ora nel Museo Archeologico dei Campi Flegrei. E poi mosaici, sculture, tracce di affreschi, colonne, porzioni di strada, il tutto nascosto dall’acqua.

I reperti archeologici presentano un notevole stato di conservazione ed è questo che rende questo sito archeologico davvero speciale.

Credits: Napoli da Vivere

Il parco sommerso di Baia può essere visitato a bordo di barche con fondi trasparenti, facendo snorkeling oppure diving.
Sicuramente visitarlo immergendosi sott’acqua resta l’esperienza più bella ed emozionante.

Must Read

Tartan: protagonista indiscusso delle passerelle e must have di questo inverno

La fantasia tartan è senza dubbio protagonista indiscussa della moda Autunno Inverno 2019/2020 e ce lo suggeriscono in assoluto le passerelle.

Milano, guardia giurata si toglie la vita dopo aver travolto e ucciso un motociclista

Un ventiseienne di Milano, guardia giurata, si è tolto la vita con la sua pistola dopo aver travolto e ucciso un motociclista....
video

Federica Mingolla, l’atleta italiana che ha scalato la Tom et Je Ris nelle gole del Verdon

A cura di Marcello Rocco - In esclusiva per stylise.it l’intervista all'arrampicatrice di fama internazionale Federica Mingolla a cura di Marcello Rocco.

I quattro elementi della natura per l’ultima collezione Colmar

Il marchio italiano di abbigliamento esterno di lusso, Colmar, svela la sua ultima gamma di giacche ispirata ai quattro elementi della natura....

Ralph Lauren presenta tre nuove versioni del Polo Bear Watch

Ralph Lauren è pronto a lanciare sul mercato una triade di orologi con il suo iconico Polo Bear sul quadrante. "L'orsetto" simbolo...