MSC
Home In Evidenza Gli Usa riaprono le frontiere, tutte le regole per entrare

Gli Usa riaprono le frontiere, tutte le regole per entrare

Il ritorno alla normalità, dopo il lungo periodo di pandemia che ha costretto tutto il mondo a fermarsi, si sta pian piano respirando e questo lo si evince anche dal fatto che si è tornati a viaggiare.
Anche gli Usa hanno ufficialmente riaperto le frontiere a tutti i tipi di viaggiatori che provengono da determinati paesi, fra cui l’Italia.

Ovviamente questa riapertura, avvenuta dallo scorso 8 novembre, ha determinate regole, ma la prima e senza dubbio più importante è quella dell’obbligo vaccinale. In particolare, potranno entrare negli Stati Uniti tutti i vaccinati che provengono dall’area Schengen (che include 26 paesi europei), Cina, India, Brasile, Regno Unito e Irlanda.
Ma come anticipato, quello del vaccino non è l’unico requisito necessario per poter entrare negli Stati Uniti. A tal proposito la Casa Bianca ha pubblicato le attesissime regole di viaggio. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

credits: viaggi-usa.it

La prima regola è quella che prevede l’obbligo ai viaggiatori di essere vaccinati con entrambe le dosi, si intendono sia i vaccinati con i vaccini approvati da FDA (Moderna, Pfizer e Johnson&Johnson), sia le persone vaccinate con AstraZeneca.
Per coloro che invece avendo contratto il Covid-19 si sono sottoposti ad una sola dose di vaccino, la possibilità di viaggiare verso gli Stati Uniti è subordinata alla presentazione di un risultato positivo al test virale Covid-19 effettuato non più di 90 giorni prima della partenza del volo, unitamente a una lettera di un operatore sanitario autorizzato attestante che l’interessato/a sia idoneo a viaggiare.
Per i viaggiatori vaccinati inoltre è obbligatorio esibire all’imbarco in aereo l’esito negativo di un Covid-test effettuato entro 3 giorni prima della partenza per gli Stati Uniti.

I minori di 18 anni sono esclusi dall’obbligo di vaccinazione. Anche se i ragazzi di età compresa tra 2 e 17 anni dovranno ugualmente effettuare un Covid-test entro 3 giorni prima della partenza per gli Stati Uniti.
Il Certificato di vaccinazione o Green Pass deve essere presentato alla compagnia aerea al momento dell’imbarco.
Per ciascuna delle certificazioni richieste, i viaggiatori dovranno firmare un documento che certifica la validità della vaccinazione e dei test, confermando che le loro informazioni di contatto sono complete e accurate. La falsificazione di qualsiasi informazione potrebbe comportare sanzioni penali e/o sanzioni pecuniarie.

Insomma le regole ci sono tutte, l’unico piccolo suggerimento per i viaggiatori potrebbe essere quello di caricare tutti i propri dati sul sito della compagnia aerea prescelta prima di partire, perché si prevedono per diverso tempo lunghe attese ai controlli. Attese anche di ore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Fico “I divari sociali minano il senso di comunità”

“L’impegno primario per le istituzioni deve essere quello di adoperarsi per superare, in coerenza con il dettato della nostra Costituzione, divari inaccettabili...

La Sampdoria vince 3-1 in rimonta sul Verona

La Sampdoria batte 3-1 in rimonta il Verona e conquista tre punti importanti per la classifica e per il morale. A Marassi...
video

Fs, Cantamessa “Riprende vita la linea ferroviaria delle Langhe”

"In Piemonte abbiamo centinaia di chilometri di ferrovie abbandonate con una decisione frettolosa, che non ci trovava d'accordo. Ecco perché...
video

Forte Diamante, una passeggiata tra storia e natura

In questa nuova puntata di StyTravel restiamo in Liguria e raggiungiamo Forte Diamante, uno dei sedici Forti di Genova. I forti di...
video

Covid, Emiliano: “Grazie a pugliesi che si stanno vaccinando in massa”

"La campagna per la terza dose ha preso il via in maniera straordinaria. Voglio ringraziare tutti i pugliesi che si stanno...

Link Campus University, al via un nuovo modello di didattica ibrida

ROMA (ITALPRESS) – “Durante l’aggressione del virus il nostro ateneo è stato capace di organizzarsi tempestivamente. A partire dall’anno accademico che inauguriamo oggi tutte...

In arrivo su Netflix un lungometraggio su “I Gorillaz”

I Gorillaz in un film? Tutto vero, a quanto pare Netflix sembra aver accettato la sfida. E così il gruppo virtuale fondato...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

TV: arriva “Matrimoni impossibili“, il nuovo format su chi si promette eterno amore

Domenica 9 agosto ore 9.50 e il 16 agosto alla stessa ora, su Real Time, canale 31 del digitale terrestre, andranno in onda le prime puntate...