MSC
Home LifeStyle Fashion Espadrillas: i modelli più belli dell'estate 2021

Espadrillas: i modelli più belli dell’estate 2021

Se pensiamo all’estate non possiamo non pensare ad uno dei modelli di scarpe più gettonati del periodo: le espadrillas.
Comode, fresche, davvero cool, le espadrillas sono le scarpe più richieste dell’estate 2021 e sono state proposte davvero in tanti modelli, da quelle basse, a quelle con la zeppa, con o senza cinturino. Ce n’é davvero per tutti i gusti!

Le espadrillas cominciarono a diventare di moda negli Stati Uniti nel 1940. La moda fu rilanciata nel 1980, grazie al successo di Miami Vice e poi negli anni duemila, fino ad arrivare ai giorni nostri, protagoniste della Primavera-estate 2021.
Un tempo le espadrillas erano viste come scarpe prettamente da indossare al mare, ma questo concetto ormai è stato completamente sdoganato, facendo diventare questa scarpa la protagonista dei look da città più stilosi.
Ma tra i tantissimi modelli lanciati proprio in questa stagione, vediamo quali sono quelli più versatili e senza dubbio più cool.

I modelli più richiesti

Le espadrillas più richieste sono indubbiamente quelle lanciate da Chanel. Realizzate in pelle di agnello color beige, la punta nera e il simbolo ton-sur-ton, ma ne esistono in tante versioni diverse. Questo modello è perfetto per la città soprattutto perchè è super comodo.
Poi abbiamo il modello con la zeppa, ma con una particolarità: con i lacci come se fosse una sneaker. Stiamo parlando delle nuove espadrillas lanciate da Superga. Una sorta di espadrillas sportive, rese particolari anche dalle varie stampe colorate con cui sono state realizzate.
Poi ancora le espadrillas a sandaletto lanciate da H&M, quelle formato mule, come quelle firmate Havaianas e Oysho, che sono molto comode e al tempo stesso super cool.

credits: ragusanews.com
credits: robadadonne.it

Le espadrillas di Zara realizzate con una texture metallizzata e infine quelle con la zeppa, modello preferito di Kate Middleton e Letizia Ortiz, che sono state lanciate da Prima Donna.
Insomma i modelli sono forse troppi, ma le espadrillas sono così fresche e versatili che non ci stancheranno mai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

video

Tg Ambiente – 25/7/2021

In questo numero del Tg Ambiente, prodotto dall'Italpress in collaborazione con TeleAmbiente: Waidy Wow, a Roma un'app unisce sostenibilità e turismo; L'idrogeno per...
video

Tg Giovani – 25/7/2021

In questo numero del Tg Giovani prodotto dall'agenzia Italpress in collaborazione con ScuolaZoo: MaBasta, studenti contro il bullismo; "E tu come stai?",...

Per chi vuole andare in vacanza serve anche il PLF. Ecco cos’è

In questi giorni stiamo sentendo parlare di Green Pass, ma anche di PLF. Questa sigla che indica il Passenger Locator Form, sta...
video

Sorsi di Benessere – Un modo alternativo per preparare le tisane

Nella nuova puntata di Sorsi di Benessere un’idea alternativa per preparare tisane “panciapiatta”, digestiva e diuretica e drenante. Ci dice come fare...

Brusaferro “Vaccino metodo più efficace per convincere i no vax”

“Dobbiamo affrontare la pandemia con metodo scientifico. Far vedere che il vaccino funziona e che le misure attuali – non particolarmente restrittive...

L’eco-designer Franco Francesca veste Lino Banfi e famiglia

Lino Banfi sceglie l’eccellenza sannita. E' proprio l’eco designer Franco Francesca, che è stato scelto per realizzare una serie di capi con materiali ecosostenibili...
video

Il cloud occasione di crescita per le imprese italiane

Il 30-40% delle aziende italiane sta già utilizzando il cloud e altre stanno iniziando a sperimentarlo. Italpress ne ha parlato con...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...