MSC
Home In Evidenza Divise eco-compatibili per il personale del Parco di Ercolano

Divise eco-compatibili per il personale del Parco di Ercolano

Su un pianoro vulcanico, a picco sul mare, sorgeva l’antica città di Ercolano, oggi a circa 30 metri di profondità rispetto all’abitato moderno. L’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. non l’ha risparmiata; rimase sepolta sotto uno strato di ben ventitré metri come la vicina Pompei; fino a quando gli scavi condotti dai Borbone non l’hanno riportata alla luce.

Ercolano: origini arcaiche

Ercolano ha origini arcaiche; inizialmente abitata da un insediamento indigeno, subì successivamente le influenze sannitiche, greche, etrusche e infine romane.  A partire dal ritrovamento casuale di un teatro antico, si è andato scoprendo il tessuto urbano, l’imponente complesso termale, una magnifica palestra;, la distribuzione delle case, alcune delle quali affacciano scenograficamente sul mare; e infine una monumentale basilica.

Passeggiando in questa meraviglia riaffiorata, è possibile farsi un’idea chiara e completa dell’edilizia residenziale dell’epoca; ricostruire la vita quotidiana dei cittadini e il loro modo di vivere la città; ammirare i preziosi reperti che testimoniano cultura e abitudini dell’epoca e infine apprezzare i diversi stili di pittura vesuviana.

Nel 1980 furono scoperti gli scheletri di 300 persone uccise dall’eruzione; si trovavano sotto le arcate degli edifici che sorgevano a pochi metri dalla costa dove avevano cercato rifugio. Accanto agli scheletri sono state trovate monete, attrezzi di lavoro, chiavi, amuleti, piccoli oggetti che la gente aveva portato via con sé. Le immagini di questi scheletri hanno fatto il giro del mondo, rendendo Ercolano un luogo davvero unico e suggestivo.

Nuovo look per il personale del Parco

Oggi c’è un nuovo look per il personale del Parco archeologico di Ercolano. Tutti indosseranno divise dai colori tenui e materiali ecocompatibili; disegnate grazie alla progettazione congiunta con l’ università degli Studi della Campania ‘Luigi Vanvitelli’.

La progettazione partecipata ha visto protagonisti docenti universitari, giovani laureati, tirocinanti e il personale del Parco; dalla elaborazione dei modelli, alla scelta dei tessuti e alla palette colori; per la realizzazione di indumenti comodi, confortevoli, ecologici, caratterizzati da tonalità ispirate direttamente dall’antica Ercolano; abiti pensati per chi vive e lavora a contatto con tanta bellezza; con accessori e stile di grande vestibilità che si prestano ad una diffusione più ampia; affinché tutti possano condividere anche attraverso un capo di abbigliamento i millenari valori estetici e culturali della città di Ercole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Coronavirus, Letta “Su riaperture decisione unanime”

ROMA (ITALPRESS) – “Quelle di oggi sono state decisioni prese unanimemente. Sono decisioni importanti che danno fiducia al Paese”. Lo dice il segretario del...

Moda: è un omaggio a Prato la nuova collezione di Eleonora Lastrucci

È un omaggio all'arte e alla preziosità della sua città, Prato, fonte di ispirazione per la Collezione "Un ballo in foglia d'oro". Nasce...
video

Covid, Letta “Decisione unanime dà fiducia al Paese”

"Quelle di oggi sono state decisioni prese unanimemente. Sono scelte importanti che danno fiducia al Paese". Lo dice il segretario del PD Enrico...
video

Covid, Tajani “Con Draghi incontro positivo”

"Abbiamo confermato la nostra posizione assolutamente favorevole alle decisioni per quanto riguarda le riaperture, ma e' giusto che si torni, la' dove si...

Recovery, Tajani “Giusto mantenere il tetto del 40% per il Sud”

ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo detto al presidente Draghi di essere favorevoli al mantenimento del tetto del 40% del Pnrr dedicato al Sud”. Così il...

Ferrero entra nel mercato dei gelati confezionati

ROMA – Il Gruppo Ferrero entra nel mercato dei gelati confezionati, un mercato che solo in Italia vale complessivamente 1,9...
video

Covid, Fontana “Dai dati la Lombardia potrebbe essere gialla”

“Dai dati la Lombardia potrebbe essere considerata da oggi zona gialla”. Lo ha detto Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, oggi in visita...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...