MSC
HomeLifeStyleFashionDal 4 gennaio vietati gli inchiostri colorati per i tatuaggi

Dal 4 gennaio vietati gli inchiostri colorati per i tatuaggi

Mancano poche ore al 4 gennaio: data in cui saranno vietati i tatuaggi a colori sulla pelle. Lo ha stabilito l’Unione Europea. I colori vietati saranno i pigmenti gialli, verdi, blu. Il tatoo a breve sarà solo in bianco e nero. O meglio, l’importante sarà dimostrare che l’inchiostro usato non contenga isopropanolo, solvente che la UE ha dichiarato tossico per pelle e occhi, nonché irritante per il sistema nervoso e potenzialmente cancerogeno

Per quanto riguarda la colorazione, sono i pigmenti a conferire il colore desiderato alla pelle. Alcuni pigmenti hanno origine vegetale e dunque si ottengono per estrazione diretta dalle piante.

Tuttavia questo non vuol dire che il pigmento sia innocuo perché anche una sostanza di origine vegetale può provocare allergia. E’ più frequente trovare inchiostri ottenuti sinteticamente, attraverso processi a umido e a secco che includono dissoluzioni, reazioni più o meno complesse; precipitazioni, filtrazioni, lavaggi, essiccamenti, calcinazioni.

Sebbene la composizione, vari a seconda del colore, le analisi di laboratorio, condotte con strumentazioni specifiche, hanno dimostrato che le sostanze più frequentemente presenti sono alluminio, titanio, ossigeno e carbonio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read