MSC
HomeFood e DrinkMelanzane al cioccolato: una leccornia tipica della costiera amalfitana

Melanzane al cioccolato: una leccornia tipica della costiera amalfitana

Melanzane con il cioccolato? StyLise si è “immolata” per voi e vi coinvolge in un turbinio di gusto e stupore.

La Costiera Amalfitana è destinazione di innamorati che cercano le scenografie più suggestive per immortalare il loro amore.

I suoi scorci sembrano miniati a mano, una tela che svela le doti di un pittore capace di tradurre il suo animo in sfumature di colori.

Patrimonio dell’Unesco, è meta di turisti da tutto il mondo.

Oltre all’amenità dei suoi passaggi, la Divina raggiunge anche gli altri sensi; coinvolge l’olfatto con i suoi profumatissimi limoni e l’aroma inconfondibile del mare che si confonde con il buon cibo servito sulle terrazze assolate.

Il palato è corteggiato da sapori che restano tipici del luogo e che si impongono come tradizioni e richiamo irresistibile per i più golosi.

Piatto tipico e dagli accostamenti “insoliti” è la melanzana con la cioccolata.

Oltre gli stereotipi gastronomici

La melanzana, dalle tinte violacee e le sue forme voluttuose è, spesso, protagonista delle tavole italiane.

Ottima la sua parmigiana, sottolio condita con aglio prezzemolo e peperoncino o semplicemente grigliata.


Le “dolci” note della melanzana

Ortaggio dotato di una versatilità tale da essere proposta come condimento per primi piatti, tra i secondi più graditi da vegetariani e non e persino come dessert.

La melanzana, a dispetto dei tradizionali utilizzi, è deliziosa se abbinata a del buon cioccolato fondente e zucchero.

La si può sperimentare e gustare durante la tipica sagra di Maiori, organizzata per la festa dell’Assunta.

Gli albori storici della melanzana al cioccolato

In molti, erroneamente, pensano ad un “esperimento” di nouvelle cousine, ignorando le sue remote radici storiche.  

Occorre risalire ai Saraceni che, i cui insediamenti hanno fortemente influenzato le “narrazioni” tradizionali del posto.

A cavallo tra il secolo VIII e il IX, il flusso massiccio di questa particolare cultura reca con sé, inevitabili rivisitazioni della cultura locale.

Già in quel frangente storico pare sia nota la versione dolce della melanzana; tuttavia, l’ufficializzazione della ricetta, sembra debba essere riconosciuta alle suore di Santa Maria della Misericordia.

Alle loro “immacolate manine” riconosciamo buona parte della varietà di dolci tipica del posto, tra questi gli struffoli e i roccocò.

Le melanzane al cioccolato furono particolarmente gradite presso la corte degli zar, in particolare alla nipote di Nicola II che alloggiò presso il Grand Hotel Cocumella di Sant’Agnello.

Qui la nobile donna ebbe l’occasione di immergersi nel “girone dei golosi” e mettere al mondo la sua progenie.

In occasione del lieto evento, le suore agostiniane le recarono in dono un cesto pieno di prodotti tipici, e tra essi capeggiava la rinomata e apprezzatissima melanzana al cioccolato.

In seguito la ricetta venne diffusa tra i pasticcieri del luogo per imporsi sia in costiera amalfitana che sorrentina.

Ricetta contesa

La storia, tuttavia, è sensibile di deviazioni e revisione delle versioni ufficiali e non.

Si narra, ancora, che la ricetta sia opera, invece, dei monaci di un antico convento di Tramonti.

Originariamente la melanzana pare fosse condita con  una salsa liquorosa in seguito sostituita dal cioccolato.  

Attualmente le melanzane “dolci” sono state proposte in varie occasioni culinarie prestigiose, in particolare dal noto pasticciere Sal de Riso.

StyLise propone di seguito due prelibate e deliziose varianti della ricetta:


Mulignana c’a’ ciucculata

La prima è la classica “mulignana c’a’ ciucculata”  che invita alla sfida tutti coloro che non ne hanno mai sentito parlare e gli estimatori che la gustano da sempre.

Ingredienti

  • 1 Kg di melanzane
  • 1/2 Kg di cioccolato fondente
  • 1 pacco di cacao in polvere
  • 6 uova
  • 200 grammi di mandorle
  • olio per friggere
  • 1 pacco di amaretti
  • 1/4 di latte

Procedimento

Private le melanzane della loro buccia e tagliatele assecondando la loro lunghezza. Cospargetele di sale grosso per poi risciacquarle dopo circa un’oretta così da alleggerirle dell’acqua di vegetazione.

In seguito ad un abbondante e accurato passaggio sotto l’acqua corrente, si elimina il liquido in eccesso e si friggono in olio bollente.

Le fette dorate vanno fatte sgocciolare e immerse nell’uovo sbattuto, infarinate e fritte nuovamente.

Si lasciano sgocciolare e riposare per qualche minuto, il tempo necessario per preparare la crema di condimento. 

Preparazione della crema al cioccolato

Sciogliere il cioccolato fondente nel latte, insieme al cacao amaro facendo attenzione che il composto non risulti eccessivamente liquido.

Ottenuta la giusta densità, procedete frullando mandorle, amaretti e un pezzo di cioccolato.

Come per la parmigiana classica, le melanzane vanno disposte a strati; su ognuno di essi va riversata, in maniera omogenea, la crema ed una manciata della granella precedentemente preparata.

Il tutto va riposto qualche ora in frigo per poi essere servito.

L’alternativa della Costa d’Amalfi

Alternativa alla rinomata ricetta di Maiori è quella della Costa d’Amalfi, cotta al forno, con l’aggiunta di canditi.

Ingredienti

  • 1,5 kg di melanzane
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di cacao amaro in polvere
  • 500 gr di zucchero
  • 50 gr di farina
  • 100 gr di granella di mandorle, di pinoli e di arancia o cedro canditi
  • 550 ml di acqua
  • Olio di semi di arachidi quanto basta

Procedimento

Sbucciate accuratamente le melanzane per, poi, tagliarle a fette di uno spessore di circa ½ cm.

Cospargete il tutto di sale grosso e lasciate riposare, per circa un paio d’ore, così da eliminare l’acqua di vegetazione.

Il condimento…

Nel frattempo cuocete in una pentolina, fino all’ebollizione, 500 gr di zucchero e 250 ml di acqua.

Una volta che lo zucchero si sia sciolto completamente, aggiungete cioccolato tritato. Il composto deve risultare omogeneo e senza grumi.

In un contenitore a parte, unite cacao amaro setacciato con 300 ml di acqua fredda; mescolate e gradualmente, spolverare con la farina fino ad ottenere una crema densa.

Unire i due composti e cuoceteli in un tegame fino ad amalgamarli omogeneamente.

Riprendete le melanzane per sciacquarle, asciugarle per poi friggerle in olio abbondante. Adagiatele su carta assorbente per privarle dell’unto in eccesso.

Cospargete la pirofila con la crema al cioccolato e ricoprite il tutto con le fette di melanzane.

Ricoprite ancora con il condimento spolverizzando con pinoli, mandorle e cedro (o arancio) candito.

La scelta degli strati è personale e l’ultimo va arricchito di crema, granella e canditi. Riporre il tutto in forno per 15 minuti a 100 gradi.

Servite il vostro capolavoro culinario ancora caldo.

Must Read