MSC
Home Food e Drink Il "Martini Corretto", per chi ama gusti alternativi!

Il “Martini Corretto”, per chi ama gusti alternativi!

Un twist sul classico Espresso Martini, ricordando il Martini ma creando qualcosa di diverso. Ecco il ‘Martini Corretto‘ di Alessio Ciucci, più profumato, non secco, anche grazie alla scelta di non utilizzare un vermouth dry, ma il vermouth bianco di OSCAR.697, con le sue caratteristiche note di bergamotto, achillea moscata e sambuco. Ma anche grazie a Ginepraio, London Dry Gin biologico 100% Made in Tuscany, prodotto dal grano tenero biologico del Mugello e con 7 botaniche infuse: ginepro, petali di rosa canina, elicriso, angelica, coriandolo, buccia d’arancia e limone.

Sentori esaltati dall’uso nel drink delle scorze di arancia, con la stella di anice, che ricorda la tipica correzione italiana del caffè. Quest’ultimo, 100% arabica, più profumato rispetto alle miscele di caffè, viene unito grazie a una sorta di percolazione ‘spettacolarizzata’, grazie alla tecnica del throwing, utile non solo a raffreddare il drink, ma anche a estrarre i profumi del caffè e dell’anice. Il tocco di Amaro Formidabile, creato da Armando Bomba, dona al drink un tono leggermente amaricante, senza nascondere gli altri ingredienti.

BARTENDER: Alessio Ciucci, bartender del Borgo La Chiaracia Resort & SPA, di Castel Giorgio (Terni)



INGREDIENTI:
6 cl Ginepraio Gin 2 cl OSCAR.697 Vermouth Bianco 2 bar spoon Amaro Formidabile 1 stella di anice 2 scorze di arancia 15/20 chicchi di caffè 100% Arabica
Bicchiere: coppetta ‘oasi’ o coppetta classica Garnish: stella di anice e chicco di caffè


PREPARAZIONE: In un boston shaker mescolare del ghiaccio e le scorze di arancia, per estrarre gli oli dell’agrume. In un secondo shaker, inserire una stella di anice frantumata e i chicchi di caffè 100% Arabica, versare il Ginepraio Gin, l’OSCAR.697 Vermouth Bianco e l’Amaro Formidabile. Dopo una veloce mescolata, con la tecnica del throwing, far passare il drink da uno shaker all’altro, facendo attenzione a non far uscire il caffè e il ghiaccio, tenendo lo strainer sempre dal boston pieno di liquido. Dopo sei passaggi complessivi, versare il drink in una coppetta precedentemente raffreddata e decorare con una stella di anice e un chicco di caffè. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

A Misano Bagnaia concede il bis davanti a Quartararo, 3° Bastianini

MISANO ADRIATICO (ITALPRESS) – Francesco Bagnaia concede il bis nel GP di San Marino. Dopo la prima vittoria in MotoGP ad Aragon, ‘Peccò va...

Salvini “Autonomia la porteremo a casa con prossimo Governo”

ROMA (ITALPRESS) – “La porteremo a casa l’autonomia con il prossimo Governo di centrodestra, perchè farla con Pd e M5S sarebbe un eccesso di...

La Samp vince 3-0 a Empoli, doppietta per l’ex Caputo

Nel segno di Ciccio Caputo. Prima vittoria in campionato per la Sampdoria, che espugna il ‘Castellani' di Empoli per 3-0 grazie alla...

Il “chakra della corona” da bere, per scavare nel proprio io…

Il drink ideato da Giuseppe Marzovilla - proprietario e bartender del ParlaPiano Bistrot di Mola di Bari - prende il nome di Sahasrara e si ispira al...

Risotto con fonduta di caciocavallo, guanciale e fiori di zucca

Il risotto è un piatto che mette un po' tutti d'accordo nel gustarlo, un po' meno nel prepararlo. Il realtà è molto...

Terra di Gioia di Armani, ancora l’estate addosso

Le fragranze sono parte di noi, un vero e proprio accessorio irrinunciabile. Sono il nostro specchio, ci caratterizzano, fanno parte dei...
video

Da BAT un progetto per coltivazioni di tabacco più sostenibili

Da BAT un progetto per coltivazioni di tabacco più sostenibili. Sviluppare la digitalizzazione dei processi produttivi nel settore del tabacco, riducendo così l'impatto ambientale delle...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...