martedì, Giugno 25, 2024
HomeFood e DrinkCiliegie candite: una ricetta estiva da leccarsi le dita

Ciliegie candite: una ricetta estiva da leccarsi le dita

Ciliegie candite, un peccato di gola che ti costringe a leccarti le dita fino a consumarle.
E’ l’ora della tentazione!

Possono essere gustate senza contaminarle con nessun altro sapore o concedere loro un protagonismo incontrastato in svariate ricette.

Adatte per dessert deliziosi o come decorazione al servizio di una creatività senza limiti.

Intanto caramelliamo le ciliegie cercando di contenere l’impulso di consumarle all’istante.

Ciliegie candite: ingredienti e ricetta

Sono disponibili, in commercio, sia versioni in “rosso” che in “verde”.

StyLise opta per la passione “rouge“, passionale, gustosa, peccaminosa.

Perché si possa godere occorre sacrificare qualcosa di noi; in questo caso vi chiediamo qualche granello della vostra clessidra.

Ingredienti per mezzo chilo di ciliegie da candire:

  • 1/2 litro di zucchero
  • 1/2 litro di acqua
  • 2 cucchiaini di miele

Preparazione

Lavate, pulite e snocciolate le ciliegie. Preparate in una casseruola l’acqua da bollire insieme allo zucchero e ai due cucchiaini di miele.

Raggiunta l’ebollizione aggiungere le ciliege e lasciate cuocere per circa 10 minuti; ricordare di mescolare con costanza per assicurarsi l’amalgama di tutti gli ingredienti.

Togliere dai fornelli, coprire con un coperchio e lasciar riposare il tutto per circa 10/12 ore.

Al termine del tempo richiesto, rimettere la casseruola sulla fiamma e lasciate che raggiunga l’ebollizione per un paio di minuti.

Per le vostre ciliegie candite, ancora un “briciolo” di pazienza

Togliere nuovamente dai fornelli e lasciate a riposare per altre 12 ore; è necessario ripetere l’operazione per altre due volte.

Concluso il lungo procedimento, scolate le ciliegie e lasciatele sgocciolare, per qualche giorno, in uno scolapasta.

Adagiatele, poi, le ciliegie su un vassoio, per spolverarle con zucchero a piacimento:

Fatele riposare per un paio di giorni per poi riporle in barattoli precedentemente sterilizzati.

Lasciatevi tentare, da soli o in compagnia, per un estate all’insegna dei peccati di gola senza rimorsi.

Must Read