martedì, Giugno 25, 2024
HomeFood e DrinkBatch cooking: mangiare bene senza sprechi e risparmiando tempo

Batch cooking: mangiare bene senza sprechi e risparmiando tempo

Batch cooking letteralmente vuol dire “cucinare in serie” ed è il nuovo food trend nato in Inghilterra, ma che sta prendendo piede anche in Italia.

In un’epoca in cui il tempo è sempre poco perchè si è costantemente impegnati in varie attività e soprattutto al lavoro, dedicare tempo alla cucina è diventato molto complicato.

Questo porta a doversi accontentare di mangiare velocemente, magari cibi preconfezionati oppure ad essere costretti a mangiare tutti i giorni per strada spendendo molti soldi.

Il batch cooking è una soluzione a tutto questo.

Questa tecnica prevede il cucinare in anticipo per tutta la settimana e garantisce che per farlo occorrono circa due ore la domenica (o nel giorno libero).

Molto simile a quella che era ed è l’organizzazione dei pasti di molte donne lavoratrici, la batch cooking propriamente detta ha la caratteristica di essere programmata a tavolino, nel tempo e nello spazio.

La tecnica batch cooking consiglia prima di tutto di scegliere i giorni in cui si è liberi dagli impegni lavorativi per cucinare per tutta la settimana. In questo modo sarà possibile pianificare la spesa, il confezionamento e il congelamento dei cibi che potranno poi essere consumati dal lunedì al venerdì, a seconda delle esigenze di tempo.
Ciò che è importante per organizzarsi è:

  • Scegliere i giorni o il giorno in cui si vuole e si può cucinare
  • Pianificare la spesa in base alla propria batch cooking settimanale
  • Liberare molto spazio in frigorifero e in freezer
  • Cucinare i cibi con poco sale e condimento perchè andranno conditi prima di consumarli
  • Procurarsi diversi contenitori per il cibo

Cibi adatti alla batch cooking

Per una batch cooking intelligente si possono riporre i cibi cucinati in frigo o in freezer, a seconda di quando si vogliono consumare. Vediamo la suddivisione dei pasti settimanali da congelare e/o da tenere in frigo:

Riso: si mantiene perfettamente in frigo per diversi giorni, mentre si rovina in freezer. L’importante è utilizzare una qualità di riso i cui chicchi restino abbastanza separati. Sughi di pomodoro semplice, all’amatriciana, al ragù, o con verdure si conservano in frigo o in freezer.

Legumi: tutti i legumi si prestano perfettamente per la batch cooking. Piselli, ceci e fagioli si mantengono perfettamente sia in frigo che in freezer.

Minestra di verdure: potete congelarla sia prima di cuocerla (solo le verdure sminuzzate), sia già cotta, eliminando il più possibile la parte acquosa.
Minestre di cereali, minestre di farro, orzo e avena si conservano sia un frigo che in freezer.

Pasta al forno, lasagna, cannelloni o timballi di pasta si congelano perfettamente in porzioni e si possono consumare in settimana.

Sughi in bianco, alle noci, agli asparagi, ai funghi, soprattutto se contenenti panna, olio o besciamella, si mantengono molto a lungo sia in frigo sia in freezer.

La verdura cotta e non precedentemente surgelata si mantiene bene in frigo alcuni giorni e può essere congelata.

Polpette e burger sono pasti perfetti per la batch cooking. Una volta che ci si applica per fare l’impasto di polpette e burger, siano essi di carne, verdure o pesce, possono essere congelati separatamente nella pellicola.

La pasta, se si sceglie quella integrale (che mantiene più inalterate le sue proprietà organolettiche), è sufficiente condirla con olio d’oliva e conservarla in frigo per 2-3 giorni. Al momento di consumarla potremo aggiungere gli altri ingredienti come sughi o verdure fresche.

Cotolette di carne (e petti di pollo) panate e fritte si conservano in frigo e freezer.

Si possono conservare in frigo le salse come hummus, guacamole, gazpacho e Tzaziki.

Keda Black fautrice di questa tecnica ha scritto un libro in cui suggerisce alcuni menu per almeno 13 settimane.
Tutte preparazioni semplici che possono essere replicate facilmente anche se non si è chef professionisti, stando bene attenti a cadenzare i tempi.

Un metodo questo che porta numerosi vantaggi, come una maggiore serenità nel sapere che si mangia qualcosa di buono e salutare, non ci sono ansie nel non sapere cosa e quando cucinarlo ed un certo risparmio di soldi.

Must Read