domenica, Aprile 14, 2024
HomeBenessereSassuolo - Napoli 1 a 6. Domenica, al Maradona, la Juve

Sassuolo – Napoli 1 a 6. Domenica, al Maradona, la Juve

a cura di Marcello Rocco.

Potrebbe essere troppo tardi per recuperare una stagione disastrosa ma il risultato di 1 a 6, a Sassuolo, da parte del Napoli fa sperare in una ripresa nello sprint di fine campionato.

 

Dopo un buon inizio del Napoli, al “Mapei Stadium”, il goal del Sassuolo, da parte di Racic al 17’, ha fatto pensare che si sarebbe andati incontro alla solita partita fatta di sofferenza e amarezza ed invece gli azzurri hanno reagito immediatamente con il goal del pareggio di Rrahmani, al 29’, seguita dalla rete di Osimhen esattamente due minuti dopo (31’).

Napoli inarrestabile 

Da quel momento in poi il Sassuolo ha subito un vero e proprio crollo psicologico che ha portato il Napoli a concludere il match 1 a 6 realizzando altri 4 goal:  al 41’ e ad inizio ripresa (47’) Osimhen arriva a realizzare una tripletta, con tanto di assist, mentre Kvaratskhelia porta a casa un’importante doppietta, anche lui con un assist che fa la differenza, al 51’ e al 75’ del secondo tempo.

Complessivamente un Napoli brillante, che ricorda quello dello scudetto, che va vicino al goal altre volte come al 16’ con Politano.

Se in questi mesi si è data la responsabilità ad allenatori e Presidente, oltre che ai giocatori, per i risultati negativi del Napoli, utilizzando lo stesso criterio, in questo momento vanno fatti i complimenti a Mister Calzona e a De Laurentiis.

Il risultato della giornata di recupero di campionato ci consegna quindi una vittoria importante per il Napoli, che purtroppo non smuove la classifica tenendo ancorati i partenopei al nono posto, a 40 punti, con la Lazio. Una sconfitta invece pesantissima per il Sassuolo che rimane in zona retrocessione al penultimo posto, a pari punti (20), con le sue dirette avversarie per la lotta salvezza Cagliari e Verona.

Se la “zona Champion” è lontana rimangono ancora obiettivi importanti da raggiungere 

Il quarto posto in campionato, necessario per accedere alla tanto agonista “zona Champions”,  è ormai un obiettivo molto difficile da raggiungere, anche se numeri alla mano ancora possibile, mentre potrebbe invece essere più alla portata il sesto posto con la conseguente possibilità di ottenere l’accesso alla “UEFA Europa League” visto che l’Inter, attualmente prima in classifica con 69 punti, andando a disputare la “UEFA Champions League” lascerà il suo posto per l’Europa League, alla sesta classificata, avendo vinto la “Coppa Italia”.

Come abbiamo già avuto modo di raccontare qui  l’obiettivo principale del Presidente De Laurentiis è la “Coppa del Mondo per Club FIFA”. Traguardo raggiungibile dal Napoli solo se riuscirà a sconfiggere il Barcelona in Champions qualificandosi per la semifinale.

Un obiettivo che dopo il pareggio, per 1 a 1, all’andata e la goleada contro il Sassuolo non sembra più utopia.

Il banco di prova di tutto questo sarà sicuramente il big match, in programma domenica 3 marzo, presso lo Stadio Diego Armando Maradona”, tra Napoli e Juventus.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read