MSC
Home Benessere Uno studio rivela che chi non rispetta le regole anti-covid è sociopatico

Uno studio rivela che chi non rispetta le regole anti-covid è sociopatico

Uno studio condotto in Brasile che ha analizzato i comportanti di coloro che si rifiutano attivamente di indossare mascherine o di rispettare socialmente le distanze minime al fine di evitare l’infezione da coronavirus sono suscettibili di avere tratti sociopatici.

La ricerca

Attenzione prima di approfondire la questione bisogna sottolineare che la ricerca non vuole affermare che chiunque non indossi la mascherina sia un sociopatico.

Il Daily Mail riferisce ha esposto l’analisi effettuata dai co-ricercatori dell’Universidade Estadual de Londrina del Brasile:

Hanno interrogato 1.578 adulti brasiliani sulla loro conformità alle misure Covid-19.

Questo includeva la domanda: "Pensate che sia necessario usare una maschera facciale/socialmente a distanza/lavarsi le mani più frequentemente?

Ogni individuo ha poi effettuato diversi test della personalità online, tra marzo e giugno, che lo hanno visto classificato in due gruppi.

Un gruppo di soggetti è stato etichettato “The Empathy Group”, ed è stato di gran lunga il più grande, con 1.200 soggetti. L’altro gruppo era composto da quasi 400 persone e, secondo quanto riferito, mostravano “segni di disturbo antisociale di personalità, altrimenti noto come sociopatico o psicopatico”.

Il gruppo più piccolo, inoltre, era molto meno propenso a preoccuparsi di mascherarsi o di tenere un metro e ottanta tra loro e gli altri nell’interesse di non diffondere un virus mortale. I loro test li hanno valutati con livelli più alti di insensibilità verso gli altri. Tendevano anche a mentire di più, oltre ad essere impulsivi e manipolatori.

Il professor Miguel, il capo ricercatore, ha messo in guardia dal dare troppi significati ai suoi risultati, dicendo che non possono “affermare che se una persona sceglie di non indossare una maschera facciale, l’unica ragione è perché è un sociopatico”.

“Anche se questo è possibile”, ha continuato, “ci sono probabilmente altri fattori in gioco”.

Gli altri fattori potrebbero essere una grande varietà di preoccupazioni per la salute, tra cui la salute mentale – ansie e fobie, per esempio.

Quest’ultimo gruppo, secondo i ricercatori, ha cercato di trovare modi per trarre beneficio dall’interazione con gli altri a livello personale. Era anche probabile che fossero ostili e “socialmente distaccati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Legge elettorale, Zingaretti “Soglia 5% non è discutibile”

ROMA (ITALPRESS) – “E’ errato dire che siamo a metà legislatura e il tempo è breve, in due anni di legislatura è cambiato tutto....

Coronavirus, Conte “Proroga emergenza fino a fine gennaio”

ROMA (ITALPRESS) – “Ieri in Cdm abbiamo fatto un aggiornamento sul punto e abbiamo convenuto che allo stato della situazione, che non è critica...

Sfuma il progetto del più grande museo del mondo dedicato a Picasso per una singolare clausola!

Nel febbraio 2018, Catherine Hutin-Blay, la figliastra di Pablo Picasso, figlia di Jacqueline Roque, sua seconda moglie, ha annunciato il suo progetto...

Acqua Lete premium partner Federscherma per il prossimo quadriennio

ROMA (ITALPRESS) – Acqua Lete e Federscherma insieme. Sottoscritto l’accordo che vedrà la celebre azienda nelle vesti di premium partner della Fis per il...
video

Il pallone racconta… Inter e Atalanta gol a raffica

Per la rubrica "Il pallone racconta..." l'editorialista di Italpress, Franco Zuccalà, commenta il campionato italiano di calcio, ricco di gol e di emozioni,...

Usa, insulti nel primo duello tv Trump-Biden

ROMA (ITALPRESS) – Insulti reciproci e interruzioni hanno caratterizzato il primo duello in tv tra i due candidati alle elezioni presidenziali del 3 novembre...

SOUND BOCS: LA PRIMA MUSIC FARM A SFONDO CIVILE

IL PROGETTO DI RESIDENZA DI MUSICA CONTRO LE MAFIE PREMIA L'IMPEGNO DI 10 TALENTI, LE GIURIE SCELGONO "POESIA POTENTE e CHITARRA...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...