MSC
Home Benessere L'App di L'Oréal per monitorare il benessere della pelle

L’App di L’Oréal per monitorare il benessere della pelle

Si chiama My Skin Track pH, e ad una rapida recensione sembra qualcosa che si avvicina al “futuro” in campo cosmetico. Si tratta di un sensore indossabile collegato ad un’app che permette di misurare i livelli di pH della pelle di una persona e creare protocolli personalizzati per l’uso dei prodotti per l’igiene personale.

Un progetto unico

My Skin Track pH è stato riconosciuto un progetto unico, premiato al “CES 2019 Innovation Award” nella categoria “Wearable Technology Products”. Un lavoro realizzato da L’Oréal in collaborazione con La Roche-Posay.

La scala del pH va da 0 a 14 e serve a misurare il grado di acidità o basicità. Il pH di una pelle sana è leggermente acido, con un valore tra 4,5 e 5,5. Il sensore misura questi valori ed è in grado di fornire un piano personalizzato di cosmesi per ogni alterazione di questi parametri.

Come si usa

Il funzionamento di My Skin Track pH è molto semplice. Il piccolo sensore deve essere posizionato nella parte interna del braccio e lasciato per circa 15 minuti, tempo necessario per compiere tutti i rilievi. Il sensore svilupperà tutti i dati raccolti sull’app con una semplice fotografia del sensore.

Applicando un algoritmo avanzato l’app rileva i valori del pH e la perdita di sudore che la persona ha a livello locale, ossia il tasso di perspirazione della superficie cutanea, valutando quindi la salute della pelle e fornendo consigli personalizzati per la cura della pelle e il riequilibrio del pH.

Un triplice obiettivo

My Skin Track pH non è solo un prodotto utile per ogni consumatore. Conoscere il proprio ph della pelle e correggere rapidamente la propria acidità cutanea è un ottimo risvolto per tutti. Oltre a questo la nuova frontiera cosmetica ha altri due risvolti che ricadono nel campo economico aziendale e in quello della ricerca.

L’Oréal già leader in campo cosmetico avrà a disposizione un quadro sempre maggiore di abitudini, esigenze e richieste dei consumatori in modo da poter portare i propri progressi nella direzione del mercato.

Ultimo aspetto da non sottovalutare è quello della ricerca: My Skin Track pH permetterà a L’Oréal, già co-creatrice di uno studio sull’efficacia della microfluidica, di approfondire le proprie ricerche attraverso una serie di studi clinici in collaborazione con la Northwestern University. Lo scopo di questi studi è proprio quello di analizzare la correlazione che esiste tra il pH e l’insorgere di diverse patologie cutanee.

Must Read

Quali sono le piste nere più difficili in Italia?

Scopriamo insieme quali sono le piste nere per sciare più difficili in Italia sulle Alpi e sull'Appennino. ...

Moda 2020: per gli abiti sarà blu il colore predominante

Il colore predominante sarà il pantone blu. Ecco un po' di modelli che proponiamo noi di StyLise per questo 2020.

La nuova pillola contraccettiva che si prende una volta al mese

Una pillola anticoncezionale che si prende una volta al mese? Magari! Diciamo che è un po' il sogno di tutte noi donne....

Come fare i Nutella Biscuits in casa con pochi semplici ingredienti

Sono le ore 18.00 ed è il giusto orario per una merenda veloce. Siete andati al supermercato e non avete trovato neanche...

“La Dea Fortuna” il nuovo capolavoro di Ozpetek dal 19 dicembre

"La Dea Fortuna" arriva nelle sale cinematografiche italiane il 19 dicembre 2019. Il film segna il grande ritorno di Ferzen Ozpetek e...