MSC
HomeBenessereI brufoli rivelano disturbi nascosti. Lo dice il punto in cui compaiono

I brufoli rivelano disturbi nascosti. Lo dice il punto in cui compaiono

Secondo l’antica medicina indiana ad ogni zona del viso corrisponde un organo.

Per cui, se l’organismo è irritato, il volto ne diventa il riflesso.
Il viso è quindi un disegno completo del nostro stato di salute.

Ogni area, infatti, corrisponde a un organo oppure a un sistema specifico del nostro organismo e, alcune volte, riuscire a fare una “diagnosi” prima dell’arrivo della vera e propria patologia, ci consente di individuare quale organo si trova in difficoltà.

È stata studiata una vera e propria “face map” e conoscendola è possibile trovare una soluzione ai brufoli che molto spesso diventano un fastidioso problema.

Mappa dei brufoli

Partiamo dalla zona superiore del volto.

I brufoli che “affollano” la fronte sarebbero conseguenza di problemi legati all’apparato digerente. Dunque per combatterli è necessario intraprendere una dieta sana, ricca di acqua e povera di grassi, alcool e cibi raffinati.

L’area compresa tra le sopracciglia, invece, corrisponde al fegato: i foruncoli stanno ad indicare un eccesso di lavoro svolto da quest’organo e la soluzione, anche in questo caso, ha a che fare con un’alimentazione equilibrata.

Quando invece compaiono grandi brufoli dolenti sulle orecchie vuol dire che sono in corso problemi renali. Tra le cause, si rintracciano carenza di minerali, idratazione non sufficiente, insonnia.

Il naso invece ha un legame molto forte con il cuore.

La comparsa di acne in questo punto può indicare pressione o colesterolo troppo alti o carenza di Vitamina B.

La soluzione è dosare con attenzione cibi speziati, carne rossa, sale e aumentare pesce e frutta secca.

L’area inferiore della faccia è invece riflesso della parte bassa del corpo.

Brufoli e rossori che spuntano sul mento derivano da squilibri ormonali o complicazioni legate all’apparato genitale, mentre i lati della bocca evidenziano il malessere del colon.

Nel primo caso, il consiglio è di dormire più del solito e assumere sostanze che possano contribuire a regolarizzare gli ormoni.

Quanto ai brufoli della zona labiale, invece, potrebbe bastare ridurre l’ingestione di alcol, zucchero bianco, lieviti, caffé, carne rossa.

Infine anche le guance possono essere interessate da eruzioni cutanee.

In questo caso, è necessario fare una distinzione. Mentre infatti la guancia sinistra è collegata al fegato, quella destra è connessa ai polmoni e, le cause della comparsa di brufoli, potrebbero essere legate a fumo, allergie, irritazioni ed asma.

Must Read