MSC
Home Benessere Giulio Bernardi, lo scienziato che passeggia nei nostri sogni

Giulio Bernardi, lo scienziato che passeggia nei nostri sogni

La ricerca ha lo scopo di ragiungere i confini noti e di oltrepassarli. La conoscenza origina dal coraggio e la volontà di andare oltre lo scibile e non sempre il percorso di conoscenza prende spunto dalla realtà cosciente. Giulio Bernardi investe tempo e competenze per esplorare l’attività onirica e per questo ottiene ben 1,5 milioni dal Concilio europeo delle ricerche. Parte da un presupposto lungimirante, premettendo che la sua metodologia è assolutamente rispettosa dei limiti etici e per nulla invasiva:

“Si può intervenire con metodi non invasivi sull’attività cosciente del sonno. Ma non faremo come nel film Inception”

Il progetto prende il nome di “TweakDreams“, e si pone come obiettivo l’esplorazione delle attività coscienti durante il sonno. La conoscenza di certi meccanismi risponderebbe ad un interrogativo che, da sempre, attanaglia il mondo della scienza. Bernardi intende indagare il potenziale di controllo sul contenuto dell’attività cosciente mentre dormiamo.

Lo scenziato italiano 37enne pisano è alla guida di un gruppo alla Scuola Imt Alti studi di Lucca. Tornato in Italia nel 2017 dopo due anni e mezzo trascorsi negli Stati Uniti nel laboratorio del neuroscienziato Giulio Tononi, tra i massimi esperti mondiali di studi sui sogni, e altri due a Losanna al Centro di ricerca sul sonno di Francesca Siclari. E’ affascinato da quella linea di confine sottile tra realtà e fantascianza, spingendo l’esplorazione oltre i contenuti di cui abbiamo consapevolezza.

“Dico attività cosciente, perché la maggior parte di noi quando si parla di sogni pensa a una storia tipo film, ma possiamo avere vari tipi di esperienza cosciente durante il sonno come flash, immagini, sensazioni, pensieri, suoni. La nostra ricerca va ad analizzare tutte queste forme e non semplicemente i sogni classici. Vogliamo capire se abbiamo modo per cambiarli e arrivare a comprenderli meglio e a capire a cosa servono”.

Modulazione del sonno

Quello che sembra l’anticamera di una dimensione fantascientifica, è in realtà uno studio che avrà importanti ricadute in ambito psicologico e medico. A conferma di ciò, afferma Bernardi:

In alcune patologie queste esperienze coscienti sono molto più presenti del normale. Questo è dovuto al fatto che alcune parti del cervello sono più “sveglie” di quello che dovrebbero essere durante il sonno. Cerchiamo di capire se alcune tecniche di modulazione del sonno potrebbero servire per contrastare queste alterazioni, cioè rimettere a dormire quelle regioni del cervello che si sono attivate durante il sonno.

Potere dei sogni

“Nell’Alzheimer, per esempio, si è notata un’alterazione nell’efficienza del sonno, così come in alcuni tipi di epilessia e in certi casi di depressione. La nostra tecnica va a influenzare le onde lente nel cervello, che riducono il livello di coscienza durante il sonno. Nel sonno si possono avere zone del cervello in cui non compaiono più onde lente, ma un’attività di veglia.

Ecco perché alcuni al risveglio dicono di essere più stanchi di quando sono andati a dormire. Alterare i sogni come Inception? Non è il nostro scopo, però la strada potrebbe essere quella. In verità tutti noi dovremmo dormire di più. E meglio. Se riuscissi a far dormire meglio le persone, avrei raggiunto il mio scopo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Adolescenti, quel mondo di semplici domande e dalle risposte impossibili

Adolescenti, li vedi girare l'angolo il tempo necessario per percepirsi adulti impreparati. Quando tenersi per mano bastava per mettere in comunicazione due...

La nostalgia di chi non riesce più a sognare

Chi non può sognare ripiega sulla nostalgia, quella che sedimentata nelle foto di appena qualche mese fa. Un gruppo di amici con...

Champions, Pirlo “CR7? Dobbiamo aspettare l’esito del tampone”

TORINO (ITALPRESS) – “Credo che dobbiamo aspettare l’esito, ha fatto il tampone come tutti gli altri giocatori e in serata avremo l’esito definitivo”. Lo...

Coronavirus, per Gentiloni economia rallenta ma fiducia nel futuro

MILANO (ITALPRESS) – La seconda ondata del Covid-19, che ha colpito gran parte dei paesi europei, provocherà sicuramente un ulteriore rallentamento economico. E’ quanto...

Coronavirus, Renzi “Siamo in maggioranza ma non saremo mai ‘yes man’”

ROMA (ITALPRESS) – “Leggo polemiche sulla nostra semplice richiesta al Premier di rivedere il DPCM. Chiudendo ristoranti alle 18 e chiudendo i luoghi della...

Antonio Conte “Le assenze non mi preoccupano, avanti così”

MILANO (ITALPRESS) – “Non sono preoccupato per le varie assenze causa Covid-19. Dobbiamo affrontare tutto a testa alta, senza dare troppo peso alle assenze,...

Andrea Damante:”Giulia frequenta il mio amico Carlo”

"Posso essere il più stronzo del mondo, ma con la fidanzata di un mio amico non mi prende". Queste le parole di...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...